Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piccioni viaggiatori: a Carasco la colombaia del campione del mondo

Giorgio Sanguineti, chiavarese, come allevatore ha conquistato il titolo iridato nel 2016. Sabato a Chiavari convegno sul tema

Chiavari. Sabato la Società Economica di Chiavari presenta l’incontro culturale “Il colombo viaggiatore: storia, curiosità e aneddoti non solo nel Levante ligure”. L’appuntamento è organizzato dalla Sezione Tigullia dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, con la collaborazione del Gruppo Colombofilo Genovese e del Centro Culturale Lascito Cuneo di Calvari.

 

L’argomento, indubbiamente insolito, sarà presentato da Viviana Pettirossi che, accompagnando il suo racconto con immagini, svelerà una realtà a pochi nota, ossia quella della colombofilia.

Partendo dalle origini e da aneddoti storici, che hanno visto come protagonisti i colombi viaggiatori, soprattutto in occasione dei due conflitti mondiali, si passerà alla descrizione dell’attività sportiva di questi animali nel XXI secolo: oggi infatti i colombi viaggiatori, veri e propri atleti impiegati in campionati e gare di volo anche di lunga percorrenza, sono tra gli animali domestici più diffusi al mondo e la loro fedeltà e capacità di orientarsi desta sempre grande meraviglia.

Molti “Campioni alati” sono allevati anche il Liguria e nel basso Piemonte dai colombofili del “Gruppo Colombofilo Genovese”. A Carasco, in particolare, si trova la colombaia del Campione del Mondo 2016, Giorgio Sanguineti, chiavarese. Anche se, nel corso del tempo, la sua finalità è mutata, la colombofilia resta sempre una complessa attività, che richiede enorme dedizione: in apposite colombaie, i colombi devono essere cresciuti, addestrati e curati, esaltando così il loro innato istinto; se in passato la predisposizione naturale di questi animali ha determinato le sorti di battaglie e salvato vite umane, oggi viene messa alla prova in appassionanti competizioni di volo, che presuppongono il ritorno del volatile alla propria colombaia da “punti di lancio” collocati a notevole distanza.

Al termine dell’incontro alcuni membri del Comitato Gare del Gruppo Colombofilo Genovese e il loro presidente Angelo Vignolo, saranno a disposizione dei presenti per soddisfare altre curiosità e per mostrare da vicino parte dell’armamentario e degli strumenti della colombofilia di ieri e di oggi e alcuni bellissimi esemplari di colombi viaggiatori.