L'approfondimento tecnico

Normac AVB: Andrea Barabino e Mario Barigione commentano l’ultima gara del girone di andatarisultati

La prima parte di stagione è trascorsa tra alti e bassi

Genova. Il commento della sconfitta interna della Normac AVB contro Romagnano spetta per primo al secondo allenatore, Andrea Barabino.

Andrea, il girone di andata si è chiuso con una sconfitta interna. Vi aspettavate una gara di questo tipo?
“Ci aspettavamo una partita difficile contro una squadra forte e così è stato”.

Romagnano, seconda forza del campionato, si è confermata squadra di ottimo livello.
“Probabilmente Romagnano non ha le individualità di Futura o Biella, ma è senz’altro la squadra più equilibrata del campionato, composta da giocatrici che giocano assieme già da qualche anno. Si tratta esattamente del tipo di squadra che noi soffriamo di più, come Albisola e Varese”.

L’analisi degli scout ha fornito qualche utile elemento di valutazione?
“Dal punto di vista degli scout abbiamo giocato in attacco una partita molto simile a quella di sabato scorso a Rivarolo Canavese, quello che è cambiato è evidentemente l’avversario. Abbiamo invece sofferto un po’ in ricezione, mentre la nostra battuta è stata altalenante: di buona qualità quando è entrata, anche se intervallata da molti errori, dovuti anche alla richiesta dello staff tecnico di forzare per mettere in difficoltà l’ottima ricezione di Romagnano”.

Poi è l’allenatore della Normac AVB, Mario Barigione, a fare il punto sul campionato al termine del girone di andata.

Coach Barigione, qualche rimpianto per sconfitta contro Romagnano?
“La gara di sabato contro Romagnano è stata equilibrata nel punteggio ma caratterizzata da alcuni errori gratuiti nostri al servizio e in difesa che hanno determinato il punteggio finale dei primi due set. Nel terzo siamo sempre stati in difficoltà nonostante il tentativo di recupero finale che ci ha portato sul 19-21 prima del rush finale delle piemontesi”.

Qual è il bilancio di Mario Barigione al giro di boa del campionato?
“Archivio il girone di andata con due stati d’animo diversi. Molto contento di quanto fatto nel 2017 che si è chiuso con la bella vittoria su Biella eguagliando il numero di punti fatti nello stesso numero di partite a fine 2016, molto meno dell’inizio 2018 al rientro dalla pausa natalizia che ci ha visto fornire prestazioni altalenanti al di là dei risultati”.

Con quali obiettivi andate ad affrontare il girone di ritorno?
“Ora abbiamo una settimana di sosta e complice qualche problemino fisico da risolvere da parte di alcune nostre atlete dobbiamo preparare il girone di ritorno con maggiore intensità e attenzione negli allenamenti. Solo così potremo ambire a mantenere la categoria che, a dispetto dell’attuale posizione in classifica è tutt’altro che scontata calendario alla mano e guardando ai risultati delle squadre che attualmente ci seguono in una classifica molto corta”.

leggi anche
  • Serie b2
    Normac AVB sesta a metà campionato: con il Pavic Romagnano non arrivano punti