Quantcast
Protesta

“Non chiamateci no vax”, sit-in del comitato Libera Scelta al convegno sui vaccini a palazzo Tursi

Una manciata di manifestanti e altrettanti cartelli contro le vaccinazioni obbligatorie e contro il ministro Lorenzin, che è intervenuta con un collegamento video

Genova. “Non chiamateci no vax”. Ci tengono a sottolinearlo, ogni volta che scendono in piazza. Una dozzina di persone e altrettanti manifesti che raffigurano un neonato e riportano, su sfondo nero, alcuni slogan sul tema della libertà di scelta. Ed è proprio il comitato “Libera scelta Liguria” che ha deciso di protestare, questo pomeriggio, nell’atrio di palazzo Tursi.

Nel salone di rappresentanza, al primo piano, si svolge il convegno “Ama te stesso. Vaccinati”, promosso dai 60 club Lions e i 14 club Leo del distretto di Genova, Savona e Alessandria. La tavola rotonda, cui prendono parte medici e psichiatri, è stata organizzata proprio per diffondere la cultura scientifica su vaccinazioni e autismo, “contrastando la disinformazione”, scrivono i promotori.

Al convegno era previsto un intervento – video – dell’ex ministro Beatrice Lorenzin, autrice della legge sull’obbligatorietà dei vaccini tanto osteggiata dai comitati “libera scelta” che si sono organizzati, tramite Facebook e catene Whatsapp, per partecipare all’evento. La manifestazione non ha interferito con lo svolgimento del convegno. Sul posto polizia municipale e Digos.

Più informazioni
leggi anche
coronavirus ospedali mascherine operatori sanitari medici infermieri generica
Principio
Personale sanitario, diritto all’infortunio sul lavoro anche per infermieri no vax