Ci risiamo

Mozione su antifascismo, oggi di nuovo in discussione a Tursi. Il sindaco: “Sono ottimista”

Potrebbe spuntare un testo condiviso votabile sia dal centrosinistra sia dal centrodestra. Questo per non ripetere la bagarre di martedì scorso

Genova. “Sono molto fiducioso per oggi pomeriggio”. Taglia corto, ma ribadisce una qual certa fiducia nella possibilità di trovare una quadra sul tema dell’antifascismo e antirazzismo, il sindaco di Genova Marco Bucci, che – a margine della celebrazione della Giornata della Memoria in Regione – ha parlato della seduta del consiglio prevista oggi a palazzo Tursi.

“Non perdo mai la fiducia e la maggior parte delle volte ho ragione a non farlo – ha aggiunto – qualche volta può succedere che ci inceppiamo ma poi andiamo avanti come prima”.

Si capirà solo poco prima dell’avvio della seduta, dopo la conferenza capigruppo, se la mediazione – l’ennesima – proposta dal capogruppo di Forza Italia Mario David Mascia riuscirà a mettere d’accordo tutti. L’ipotesi è quella di emendare il testo di mozione del Pd sulla necessità di negare spazi ai movimenti neofascisti, letto in aula la scorsa settimana dal consigliere Alessandro Terrile, ampliando alcuni concetti rispetto al mancato rispetto della democrazia affinché non facciamo riferimento solo all’ultra destra. Il riferimento all’antifascismo resta però irrinunciabile per il centrosinistra.

leggi anche
  • Verso il voto condiviso?
    Tursi, seduta bis su mozione antifascismo: ma spunta un testo che potrebbe essere condiviso
  • Il caso
    Mozione antifascista, mentre a Tursi è bagarre ad Arenzano il centrodestra vota come il Pd
  • Salta il voto
    Mozione su spazi pubblici ai neofascisti, bagarre in aula: la maggioranza fa mancare il numero legale
  • Furore
    Mozione antifascista, strappo tra Anpi e sindaco. Il presidente Bisca: “Ha perso l’ago e la bussola”