Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Molina carica la Pro Recco: “A Brescia sarà speciale, ma in acqua saremo nemici” risultati

Sabato in Lombardia si gioca il big match di stagione con i liguri che schiereranno l'ex di turno Guillermo Molina

Una gara che sa tanto di tricolore quello che si giocherà sabato alle 18 fra Brescia e Pro Recco. Le due squadre sono separate da tre punti e sono state le protagoniste degli ultimi anni di campionato contendendosi il titolo di Campione d’Italia, che, però è puntualmente andato sempre ai liguri.

Varie sport

Fra i giocatori che conoscono bene entrambe le realtà c’è lo spagnolo Guillermo Molina che ha raccontato al sito della Pro Recco la propria emozione per il ritorno nella piscina lombarda per la prima volta da avversario dall’estate 2016 quando se ne andò per poi vestire la calottina biancoceleste.

“Sarà una partita speciale per mille motivi – ha detto Molina – prima di tutto perché è la più interessante del campionato e poi, certamente, anche perché ritorno a Brescia da avversario dopo il trasferimento di due anni fa. Accoglienza? In acqua saremo nemici come al solito, fuori mi aspetto un’accoglienza molto buona. Me ne sono andato per esigenze familiari, chi voleva capirlo l’ha capito”.

Certamente la gara di sabato pesa e non poco per entrambe le squadre, ma per la Pro Recco servirà per iniziare al meglio il 2018 e per arrivare alla gara della settimana successiva contro il Sabadell in Champions League, con tanta voglia in più.  “Dovremo stare attenti al loro gioco fisico perché sono diventati molto bravi in questo, – sottolinea l’universale iberico –  lo abbiamo visto con lo Jug e anche contro la Sport Management pur se sconfitti. Sono cresciuti parecchio, sono una squadra molto solida in difesa”

Infine Molina si concentra sull’aspetto fisico di un periodo che si prospetta comunque probante: “Giocare in tutte le competizioni permette di avere un maggiore intesa con i compagni, l’aspetto che mi è mancato l’anno scorso per raggiungere il top della condizione. Comunque adesso sono al 60-70% della forma, posso crescere ancora”.