Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Migranti “diplomati” in agricoltura a Recco: accoglienza e integrazione grazie a zappa e rastrello

Dalla scorsa estate un gruppo di 10 ospiti seguiti dalla cooperativa Il Cesto ha seguito un corso coltivando e ripulendo le fasce di un'azienda agricola

Recco. La cooperativa sociale Il Ce.Sto di Genova punta sull’agricoltura sociale per sviluppare progetti di accoglienza e di integrazione dei migranti.

Dalla scorsa estate un gruppo di 10 ospiti richiedenti asilo ha seguito tre volte a settimana un corso di agricoltura sinergica coltivando e ripulendo le fasce di un’azienda agricola a Collodari, frazione collinare di Recco, nel Golfo Paradiso.

“L’esperienza di agricoltura sociale a Collodari si è dimostrata una buona pratica di inclusione che Il Ce.Sto sostiene con audacia e passione – spiegano i responsabili dell’iniziativa – Dopo questo fruttoso percorso sono stati consegnati gli attestati e ci dirigiamo verso altri progetti di inclusione socio-lavorativa con l’agricoltura sostenibile. Siamo molto felici e orgogliosi del lavoro dei ragazzi”.