Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liberi e Uguali presenta i candidati: “Nomi radicati sui territori, partiamo da competenza, lavoro e fisco”

Presentati i nomi della partito che sostiene Pietro Grasso

Genova. “L’impegno nel sociale, la militanza nella sinistra, la competenza e il legame con il territorio” queste sono le caratteristiche con cui si sono presentato i candidati che Liberi e uguali ieri ha presentato per l’appuntamento elettorale del 4 marzo.

Una lista che è “riuscita a da massima rappresentatività alle diverse realtà della nostra regione, mantenendo un equilibrio forte per le forze politiche che si sono unite in questo progetto”, secondo quanto testimoniato da
Roberto Amen, candidato al Senato, che ha “moderato” la conferenza stampa.

La prima a presentarsi è stata Carla Nattero, capolista al proporzionale della camera al collegio ponente: “Ieri è morta un’altra lavoratrice, e non è un caso, noi rimettiamo al centro i diritti del lavoro. E poi l’integrazione e l’accoglienza: la politica sicuritaria, e l’ho visto a Ventimiglia non è umana e al contempo non porta sicurezza. E ancora la scuola: vogliamo abolire la “buona scuola”, certo, ma anche tutta una serie di pessime riforme che si sono susseguite negli anni che hanno portato la scuola ad essere di classe, selezionatrice e dequalificata”.

Poi la parola a Sergio Cofferati, candidato nell’uninominale collegio 3 Genova Serra Riccò alla Camera, che ha invece sottolineato come in Italia esista un popolo di sinistra particolarmente arrabbiato che ha bisogno di riferimenti: “La crisi economica in questi anni non è stata affrontata con un metodo di sinistra ed ha offerto solo più flessibilità. Bisogna cambiare radicalmente rotta, la crescita come il cuore e la qualità del lavoro come obiettivo. Viene spacciato per posto di lavoro un occupato ignorando che sono due cose diverse”.

Dopo i candidati si Sinistra Italiana, ecco per Possibile Luca Pastorino, candidato alla Camera nel proporzionale nel collegio Liguria 2 e all’uninominale nel collegio 5 Genova Rapallo, che ha sottolineato di essere: “Molto soddisfatto di essere candidato nel collegio dove abito, il principio della territorialità per noi è fondamentale. Tornare nel posto in cui vivi e rendere conto di se stessi e della propria storia è motivo di soddisfazione. Questo è un valore aggiunto che solo i nostri candidati possono esprimere. Noi possiamo parlare di noi stessi, della nostra vita professionale e del nostro percorso, lo possiamo fare guardando in faccia la gente”.

Chiude Stefano Quaranta, candidato al proporzionale al Senato collegio Liguria, che ha invece sottolineato come la nascita di un nuovo soggetto politico sia giustificato solo se ha delle cose nuove da dire: “deve avere due obiettivi: proteggere i più deboli e i tanti giovani disoccupati che sono il 35% e occasione di sviluppo”. Ha poi ricordato come questo governo ha fatta politica sono con i bonus che non hanno contribuito né alla crescita né a nuovi posti di lavoro. “I problemi da risolvere in Liguria sono tanti penso alla cementificazione delle coste e alle frane nell’entroterra”.

Ecco tutti i candidati di Liberi e Uguali:

CAMERA PROPORZIONALE 1

Nattero Carla, Imperia
Besostri Felice, Savona
Tonola Enrica Maria, Savona
Borello Piero, Genova

CAMERA PROPORZIONALE 2

Pastorino Luca
Bosello Valentina, Spezia
Muratore Vincenzo, Spezia
Gobbetti Silvia, Spezia

UNINOMINALI CAMERA

1 Giribaldi Mario, Imperia
2 Tedeschi Daniela
3 Cofferati Sergio
4 Federico Erminia, Genova
5 Pastorino Luca
6 Liguori Luigi, Spezia

SENATO PROPORZIONALE

Quaranta Stefano,
Barzacchi Maria Cristina, Tigullio
Amen Roberto,
Vallerino Natasha, Savona

UNINOMINALI SENATO

1 Acquilino Sergio, Savona
2 Amen Roberto, Genova
3 Canale Laura, Spezia