Serie d

Lavagnese e Ligorna: i playoff non sono impossibilirisultati

Bianconeri che battono la Rignanese, ma perdono Mobilio e Gnecchi per squalifica. I genovesi superano il Viareggio e sono più vicini ai playoff che ai playout. Pari a reti bianche per il Sestri Levante

La Serie D vive la sua 21^ giornata all’insegna della Liguria che sfiora la perfezione. Solo il Finale infatti perde, mentre tutte le altre compagini vanno a punti a cominciare dal Sanremo che con il pokerissimo al Montecatini allunga sul Ponsacco finora capolista e va a +4 dai toscani.

Venendo alle genovesi non mancano le note positive a partire da quelle suonate dal Ligorna che si ritaglia ancora una volta uno spazio da protagonista battendo una delle “grandi” del campionato, il Viareggio impegnato nella lotta per i playoff. Ai biancoblù basta una rete di Chiarabini che giunge al 22° del primo tempo al termine di un contropiede. L’azione peraltro parte dall’occasionissima dei versiliesi che non concretizzano con Vanni.

Il Ligorna riparte con Zunino che scappa via in velocità, mette in mezzo per il compagno di squadra che controlla, protegge palla e battezza l’angolo lontano. Nulla da fare per il portiere bianconero. I liguri poi sono bravi a difendersi e nella ripresa sfiorano il raddoppio con Valenti che non inquadra la porta per un soffio. Al 65° poi Gallotti rimedia il secondo giallo lasciando così i suoi in dieci uomini. Punizione forse eccessiva per il centrocampista genovese e Viareggio che cinge d’assedio l’area biancoblù, ma non trova il varco giusto e il Ligorna incassa 3 punti molto importanti salendo a +7 sulla zona playout e rimanendo a -5 da quella playoff.

Vince anche la Lavagnese che riceveva al “Riboli” la Rignanese in cerca di punti per conservare la categoria. Contro i toscani arriva un 2-0 che consente ai bianconeri di rosicchiare punti al Seravezza (fermato sul 2-2 da un’Argentina non ancora rassegnata all’ultimo posto). I gol arrivano da Placido al 22°,  poco prima di abbandonare il campo per un problema muscolare, ha il tempo di lasciare partire un bolide che buca Burzagli, estremo difensore rignanese. Raddoppio affidato invece a Corsini, entrato a gara in corsa che al 62° riceve da uno scatenato Mobilio e scaraventa in porta la sfera che mette in cassaforte il risultato. Peccato per l’espulsione dello stesso Mobilio, uscito per il secondo giallo all’87° a risultato ormai acquisito, ma anche per quella di Gnecchi additato dal direttore di gara di avere allargato il braccio un po’ troppo addirittura al 95°. Decisione che non ha certamente lasciato con il sorriso Venuti, a sua volta squalificato.

Un punto solo per il Sestri Levante contro il San Donato Tavarnelle squadra che insegue i Corsari a tre punti di distanza. Gara piacevole, ma che termina a reti bianche, favorendo probabilmente più i toscani che possono restare “a contatto” con i rossoblù. Nel primo tempo i padroni di casa si fanno vedere con una punizione di Frosali respinta da Adornato. Poi tocca a De Vito ribattere con un bel tiro a giro che sfiora la traversa.  Ancora il fantasista rossoblù ci prova su punizione, ma di nuovo la mira difetta per centimetri. Poche emozioni nel resto del primo tempo e quasi solo da calci piazzati.

Nel secondo tempo i toscani provano a partire forte per impensierire i liguri, ma i sestrini difendono con ordine affidando le folate offensive quasi sempre a De Vivo, il più pericoloso dei suoi. Occasione Tavarnelle poi al 66° quando Colombini lascia partire un tiro improvviso che non coglie di sorpresa Adornato bravo a volare all’incrocio ed a smanacciare. Risposta rossoblù con Armato che sfrutta un’indecisione delle retroguardia avversaria, ma Giusti salva. Ultimo lampo dell’ex Sporting Recco Giordani che in diagonale non inquadra la porta e la partita termina a reti bianche.

Nel prossimo turno trasferta piena di insidie per la Lavagnese contro un’Argentina che non ha nulla da perdere e sta giocando alla morte ogni partita. Discorso simile per il Ligorna che andrà a Savona contro gli striscioni in uno scontro diretto. In caso di vittoria per i biancoblù si andrebbe a scavare un solco importante in classifica. Infine il Sestri Levante è chiamato ad una grande partita contro la capolista Sanremo.