Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova ricorda Guido Rossa, il ministro Orlando: “Dobbiamo far rivivere la lezione dell’antifascismo e del fronte contro il terrorismo” foto

Il Guardasigilli alla cerimonia presso l'Ilva: "Contro i neofascismi serve unità tra i difensori della democrazia"

Genova. Oggi Genova ricorda il sacrificio di Guido Rossa, l’operaio e sindacalista dell’Italsider assassinato dalle Brigate Rosse nel 1979.

“Il sacrificio di Rossa si consumò in una situazione in cui il fronte contro il terrorismo era la naturale prosecuzione di quello antifascista che aveva dato vita alla costituzione repubblicana – ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando questa mattina a Genova, presso l’Ilva, per la cerimonia di commemorazione -. Dobbiamo saper far vivere in un modo diverso, con avversari diversi, ma con una certa somiglianza quel tipo di fronte, cioè saper unire anche forze di ispirazione diversa nella difesa dei valori repubblicani, delle conquiste democratiche, di una democrazia partecipata aperta e inclusiva, in grado di saper guardare alla condizione delle persone, più deboli e dei lavoratori”.

Orlando ha aggiunto: “C’è il terrorismo ed è un fatto che dobbiamo combattere tutti insieme ed è di matrice islamica che ha colpito l’Europa, poi c’è un ritorno di ideologie fasciste con atti, per ora, di intimidazione: non confondiamo le questioni, ma non sottovalutiamone nessuno”. Ancora il ministro della Giustizia: “Credo che questo atti si stiano moltiplicando anche perché si è indebolito un fronte di cui parlavo e una capacità di suscitare riprovazione sociale anche quando si sdoganano parole d’ordine che erano state messe al bando proprio dalla vicenda storica da persone come Guido Rossa”.

 

  All’Officina Centrale ILVA anhe il sindaco Marco Bucci, Andrea Orlando ministro della Giustizia, Giovanni Toti presidente della Regione Liguria, Ivano Bosco segretario generale della Camera del Lavoro di Genova, Carlo Smuraglia presidente emerito dell’Anpi nazionale, Giuseppe Zampini presidente di Ansaldo Energia e don Franco Molinari cappellano di fabbrica.

 

 Alle ore 10.30, presso il cippo nei giardini di via Umberto Fracchia, luogo nel quale Guido Rossa venne ucciso, verrà deposta una corona alla presenza del sindaco Marco Bucci, di Andrea Grasso assessore del Municipio I Centro Est, Loris Viari vicepresidente dell’Anpi di Genova e Franco Avran rappresentante della sezione Anpi Oregina.

Alla cerimonia saranno presenti studenti delle classi IIIA, IIIB, IIIC e IIID della scuola secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo Statale Oregina “Gastaldi” e delle classi VA e VB della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Lagaccio “X Dicembre”.

 

 Alle ore 11, nel Salone Governato della Camera del Lavoro Metropolitana di Genova in via San Giovanni d’Acri si terrà una commemorazione a cura del segretario amministrativo Armando Firpo a cui interverranno il presidente emerito dell’Anpi nazionale Carlo Smuraglia e l’assessore comunale all’ambiente Matteo Campora. All’incontro saranno presenti i ragazzi di alcune scuole genovesi che deporranno una corona di fiori presso il cippo voluto dai compagni di lavoro di Guido Rossa e ospitato nel piazzale della Cgil genovese.

 

Le iniziative si concluderanno, alle ore 12.30 in largo XII Ottobre davanti al monumento dedicato a Guido Rossa,con una cerimonia organizzata da Cgil, Cisl e Uil alla quale interverranno i segretari generali di Genova Ivano Bosco, Marco Granara e Mario Ghini e l’assessore comunale al personale e alle pari opportunità Arianna Viscogliosi.