Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova Quinto, capitan Bittarello suona la carica: “Mi auguro di vedere la piscina piena” risultati

Sabato i biancorossi ospitano l'Arenzano

Genova. Cinque vittorie in cinque partite, ma il Genova Quinto B&B Assicurazioni non è sazio e vuole continuare a vincere. Lo dice a chiare lettere il capitano dei biancorossi, Luca Bittarello, nell’inquadrare la sfida di sabato pomeriggio contro la Rari Nantes Arenzano, valida per la sesta giornata del campionato nazionale di Serie A2, girone Nord. Fischio d’inizio alle 18 alle Piscine di Albaro.

“L’importante sarà arrivare a questa sfida con la giusta mentalità, quella che ci ha permesso di vincere le prime cinque partite – spiega Bittarello –. Credo che sarà importante non guardare la classifica: adesso dice che noi siamo primi e loro ultimi, ma non è detto che questa sarà la graduatoria finale e comunque, per avere sempre lo spirito giusto, bisogna ripartire ogni volta da zero, senza sottovalutare gli avversari pur rimanendo consapevoli del nostro potenziale. Se mi aspettavo questo filotto di vittorie? Difficile dirlo, anche perché a me non piace guardare troppo avanti, ragiono partita per partita e credo sia stata proprio questa mentalità a permetterci di avere sempre ragione dei nostri avversari, almeno sino a questo momento. Ci siamo allenati seriamente e abbiamo raccolto i frutti del nostro lavoro, anche se la strada è ancora lunga”.

Se gli si chiede cosa lo abbia colpito di più del nuovo gruppo che si è formato dopo il mercato estivo, Bittarello non ha dubbi. “La capacità di ogni singolo componente di tenere sempre ritmi altissimi – sottolinea il capitano – In ogni allenamento, che sia in acqua o in palestra, ognuno dà il 110 per cento delle sue forze, e non è un modo di dire. Nessuno si risparmia, e alla fine raccoglie quanto ha seminato, a livello personale e di gruppo. Ma forse quello che ci dà sempre qualcosa in più è l’affetto che ci dimostrano i nostri tifosi: per questo mi auguro anche sabato di vedere la piscina piena. È importante per noi, perché ci dà carica e fiducia, ma è anche qualcosa che ha sempre contraddistinto l’ambiente Quinto”.