Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Frana di Cavi, disagi per studenti e pendolari: tra droni al lavoro e ironie “social” foto

Autostrade non ha ancora deciso se rendere gratis il pedaggio della A12. E c’è chi dà appuntamento su Facebook per una raccolta di detriti (con i sacchetti bio)

Più informazioni su

Sestri Levante. C’è chi ha deciso di affrontare la situazione armandosi di ironia (e sacchetti biodegradabili), creando un evento su Facebook per “raccogliere i detriti utilizzando gli shopper della verdura”. Un appuntamento fissato a mercoledì mattina. Virtualmente, visto che l’area è assolutamente interdetta al pubblico per ragioni di sicurezza (Per i curiosi, questo è il link).

Ma i disagi, quelli sì che sono reali. Centinaia di studenti in spostamento nel Tigullio Orientale già questa mattina sugli autobus Atp messi a disposizione e per i pendolari, sono stati costretti a lunghe code soprattutto al casello autostradale di Lavagna.

Tutto a causa dell’interruzione dell’Aurelia tra Cavi di Lavagna e Sestri per la grossa frana caduta venerdì scorso tra le gallerie di sant’Anna. In attesa della decisione di Autostrade di rendere gratuito il pedaggio sull’A12 nel tratto tra Sestri e Lavagna, gli automobilisti che entrano in autostrada devono attendere l’erogazione del biglietto per ottenere poi il rimborso e poi, una volta in autostrada, mettersi in coda.

Domani pomeriggio si terrà un incontro per decidere il piano di azione e messa in sicurezza della via Aurelia. Il sopralluogo con il sindaco Valentina Ghio per Sestri Levante, del commissario prefettizio per Lavagna, dell’assessore regionale Giacomo Giampedrone e dei dirigenti Anas si terrà domani. Le immagini della frana scattate con l’ausilio di droni e la perlustrazione del costone hanno individuato costruzioni e ampliamenti di costruito proprio sulla sommità della collina oltre che materiale di risulta di lavori edili gettato nella boscaglia a picco sul mare.