Fiera di Sant'Agata, la carica delle 634 bancarelle: tutte le disposizioni per sicurezza e traffico - Genova 24
4 febbraio

Fiera di Sant’Agata, la carica delle 634 bancarelle: tutte le disposizioni per sicurezza e traffico

Cambia la mappa del grande mercato, attenzione a divieti di sosta e circolazione modificata

fiera di sant'agata

Genova. Domenica 4 febbraio l’appuntamento con la tradizionale Fiera di Sant’Agata, uno fra gli appuntamenti più attesi dai genovesi.

L’edizione 2018 presenterà alcune modifiche a causa delle recenti disposizioni in materia di sicurezza stabilite dalla prefettura. I parcheggi a disposizione degli operatori, provenienti da quasi tutte le regioni d’Italia, saranno comunque 634 in totale, garantendo in ogni caso un volume di attività in linea con le edizioni passate.

DOVE. Le strade interessate alla manifestazione saranno: corso Galilei, piazza Giusti, piazza Manzoni (lato mare), via Giacometti, via Casoni, via Novaro, piazza Martinez, via Torti (da piazza Terralba a piazza Martinez), piazza Terralba, corso Sardegna (tratto compreso tra la Via Giacometti e Via Don Orione).

La viabilità e la sosta nelle strade interessate alla manifestazione saranno interdette dalle ore 00.00 del sabato 3 febbraio sino alle ore 4 circa del lunedì 5 febbraio 2018 quando verranno terminate le pulizie delle aree da parte di Amiu. I veicoli in sosta dopo le ore 24 del sabato sui posteggi riservati ai concessionari della Fiera, subito dopo la chiusura dell’area interessata, saranno oggetto della rimozione coatta da parte della Polizia Municipale.

Infatti nelle strade sotto indicate, dalle ore 00.00 del giorno 4 febbraio 2018 alle ore 4.00 del giorno 5 febbraio 2018, ovvero fino a cessate esigenze, sono istituite le seguenti prescrizioni:

Divieti di circolazione in: via de Paoli, via G.B. D’Albertis, (tratto compreso tra piazza Martinez e via Vitale), via Paggi (tra Via Casoni e Via San Fruttuoso), via Tomaso Pendola, via Paolo Giacometti, piazza Giusti (area antistante i civici 10 e 11 e stacco antistante l’edificio delle Ferrovie dello Stato), corso Galileo Galilei, via Giovanni Torti (tra piazza Martinez e via dell’Albero D’Oro), via Filippo Casoni, piazza Giovanni Martinez, piazza Manzoni (lato mare), via Michele Novaro (tra via Giacometti e via Toselli), corso Sardegna (nella semicarreggiata di levante, tratto compreso tra via Giacometti e via Don Orione e nello stesso tratto, nella semicarreggiata di ponente, istituzione del doppio senso di circolazione), via Oristano (obbligo di uscita su via Varese con obbligo di svolta a sinistra in Via Ayroli).

Divieto di sosta in: piazza Terralba, via Pietro Toselli (tra piazza Martinez e via Novaro), via Marina di Robilant (lato ponente del tratto compreso tra la via S. Fruttuoso e la via Torti), via San Fruttuoso (lato mare nel tratto compreso tra passo Resa Villa Migone e villa Migone e su entrambi i lati nel tratto compreso da villa Migone fino a via dell’Albero D’Oro compresa), via Vitale (tra il civ 2 nero ed il civ 12 nero), passo Resa di Villa Migone, via G.B. d’Albertis (tra via Revelli Beaumont/Vitale e via Repetto) via Olivieri (tra corso Galileo Galilei e via Cambiaso, con l’istituzione del doppio senso di circolazione).


Nella sola fascia oraria tra le ore 00.00 e le ore 13.30 del giorno 4 febbraio 2018, fatto salvo l’eventuale prolungamento d’orario per motivi logistici, è istituito il divieto di sosta veicolare sul lato levante di Corso Sardegna, nel tratto compreso tra lo sbocco nord del fornice e l’intersezione con la via P. Giacometti.


Nella Via San Fruttuoso è istituito: il senso unico di marcia nel tratto compreso tra Passo Resa di Villa Migone e l’intersezione con la Via dell’Albero d’Oro (compresa) con contestuale rimozione dei dissuasori di transito; il divieto di circolazione nel tratto compreso tra la Via Imperiale e la Via dell’Albero d’Oro. Nella Via dell’Albero d’Oro è istituito l’obbligo di arresto e dare precedenza e l’obbligo di svolta a sinistra all’intersezione con la Via Torti.

Nella Via Pietro Toselli sono stabilite le seguenti prescrizioni: istituzione del senso unico di marcia con direzione ponente nel tratto compreso tra la Via Novaro e la Piazza Martinez; per i veicoli in transito nel tratto a ponente dell’intersezione con via Novaro, è istituito l’obbligo di svolta a sinistra all’intersezione con la Via Novaro stessa.

Nella via Oristano è istituito l’obbligo di uscita su via Varese con l’obbligo di svolta lato levante verso via Ayroli. Nella Via Imperiale è istituito l’obbligo di svolta a sinistra all’intersezione con la Via Torti.

Variazioni e intensificazioni al servizio bus AMT

AMT, in occasione della Fiera, intensificherà il servizio di alcune linee bus.
Saranno potenziate per l’intera giornata le linee:
18 (Sampierdarena – via Mosso)
18/ (Sampierdarena – Ospedale San Martino)
44 (Borgoratti – via Dante)
46 (via Donghi – piazza De Ferrari)
82/ (via Pinetti – Stazione Brignole)
356 (via Fea – Stazione Brignole).
In mattinata sarà intensificato il servizio delle linee 89 (via Giovanni XXXIII – via Torti) e 385 (via Imperiale – piazza Solari).

Amt informa inoltre che, in occasione della Fiera di Sant’Agata, le linee 18, 18/, 46, 48, 67, 84, 89, 385, 604 e 618 modificheranno il loro percorso.

Divieti a scopo di prevenzione per la pubblica incolumità

In occasione dello svolgimento della Fiera, a scopo di prevenzione finalizzata all’incolumità delle persone, è stata disposta l’interdizione temporanea della vendita, somministrazione, detenzione e consumo di bevande alcoliche e analcoliche in contenitori di vetro o metallici dalle ore 7 alle ore 22 di domenica 4 febbraio.

Ai pubblici esercizi e circoli privati è vietata la vendita e somministrazione all’esterno dei locali e all’esterno dei loro dehors di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallo.
Per il commercio su aree pubbliche vige il divieto di somministrazione di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallo; è invece consentita la vendita per asporto di prodotti da parte degli espositori della fiera anche in contenitori in vetro o metallo.
Inoltre per chiunque è stabilito il divieto di detenzione con consumazione su area pubblica di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallo.

Le disposizioni sono in vigore nell’ambito dell’area fieristica, ed in particolare nei seguenti siti: via De Paoli, via C. G.B. D’Albertis, via Paggi, via Pendola, piazza Terralba, via Giacometti, piazza Giusti, corso Galilei, via Olivieri, via Torti, via Casoni, piazza Martinez, piazza Manzoni, via Novaro, via Toselli, via Di Robilant, via Marchini, via S. Fruttuoso, via Vitale, corso Sardegna.

L’inosservanza delle disposizioni comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 100 ad euro 300 con pagamento in misura ridotta ai sensi dell’art. 16 della Legge n. 689/1981 pari ad euro 200.

Più informazioni