Quantcast
L'intervento

Fascismo, Toti: “Combattere totalitarismo è compito della politica”

Bruco, il degrado del fratello minore

Genova. “Credo che difendere l’Italia dai totalitarismi voglia dire riconoscere e confrontarsi con le idee di tutti, rifiutare ogni genere di violenza, impegnarsi soprattutto a essere degni di chi ci ha lasciato questa democrazia e quindi sforzarsi di avere qualche idea sul lavoro, sull’occupazione, sul progresso economico, sullo sviluppo e non semplicemente, in assenza di altro, urlare ‘al lupo, al lupo’ perché chi gridava ‘al lupo, al lupo’ ha fatto una brutta fine”.

A dirlo il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti a margine delle celebrazioni per ricordare la morte di Guido Rossa.

“Il rifiuto e la battaglia contro ogni forma di totalitarismo è non solo nel dna di questo Paese ma scritta nella sua carta costituzionale e nella carta fondamentale di ogni forza politica che si riconosca nel nostro Parlamento e nella nostra Repubblica – ha detto Toti – Combattere ogni tipo di totalitarismo, di violenza e di sopraffazione credo che sia l’obiettivo e anche il compito principale di chiunque fa politica o si impegna nel sociale. L’importante è essere all’altezza di chi davvero ha combattuto i totalitarismi per tornare a essere una democrazia e non usare vuoti slogan o riempirsi la bocca di parole roboanti per nascondere il vuoto delle proprie idee, e questo non è all’altezza di chi si è sacrificato, o peggio usare le roboanti parole e gli slogan per difendere qualche privilegio di troppo. C’è stato anche questo da una parte della sinistra italiana, quindi ognuno faccia un suo esame di coscienza”.

leggi anche
Bruco, il degrado del fratello minore
39 anni dopo
Genova ricorda Guido Rossa, il presidente dell’Anpi: “Un esempio di coraggio per la nostra epoca diseredata”