Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, il girone di ritorno comincia male: 2 a 0 per il Perugia risultati fotogallery

Due reti nel primo quarto d'ora del secondo tempo piegano la squadra chiavarese, che paga le assenze

Chiavari. Rientro dalle festività amaro per la Virtus Entella. Il lungo stop del campionato, ben 22 giorni senza partite, ha mutato alcuni equilibri, complice anche il mercato aperto.

I chiavaresi, che hanno visto arrivare due nuovi giocatori e partirne tre, hanno dovuto fare i conti con una rosa accorciata da infortuni e squalifiche. Ciò ha complicato la trasferta di Perugia: i padroni di casa, con una buona prova, hanno messo sotto i biancocelesti battendoli 2 a 0.

Sul terreno del Renato Curi un Perugia che aveva perso le ultime due partite casalinghe e non vinceva dal 4 dicembre si è imposto grazie a due reti realizzate nelle prime fasi della ripresa, cui l’Entella non ha saputo rispondere. I chiavaresi tuttavia hanno sempre provato a creare pericoli, non sono mai parsi rinunciatari, ma gli umbri sono stati superiori.

La cronaca. Han, che all’andata realizzò una tripletta nel 5 a 1 biancorosso a Chiavari, è assente per infortunio, così come Casale. Breda, lo scorso anno allenatore dell’Entella, fa esordire il giovane Kouan e il nuovo acquisto Dellafiore.

I liguri devono fare i conti con tante assenze: mancano gli infortunati Troiano, Nizzetto e Luppi, oltre agli squalificati De Luca ed Eramo. Tra i pali riecco Iacobucci.

Roberto Breda schiera un 3-5-2 con Nocchi; Volta, Belmonte, Dellafiore; Bandinelli, Terrani, Colombatto, Kouan, Pajac; Di Carmine, Cerri.

A disposizione ci sono Santopadre, Zanon, Monaco, Mustacchio, Buonaiuto, Dossena, Bianco, Del Prete, Germoni, Traore, Brighi.

Alfredo Aglietti manda in campo un 4-3-3 con Iacobucci; De Santis, Ceccarelli, Pellizzer, Brivio; Ardizzone, Di Paola, Crimi; Diaw, La Mantia, Aramu.

Le riserve sono Paroni, Massolo, Belli, Benedetti, Gatto, Petrovic, Acampora, Curarrino, Baraye.

Arbitra Lorenzo Illuzzi della sezione Aia di Molfetta, coadiuvato da Giovanni Colella (Crotone) e Pasquale Cangiano (Napoli). Il quarto ufficiale è Valerio Maranesi (Ciampino). Si gioca davanti a circa settemila spettatori.

L’avvio è a buon ritmo: entrambe le squadre provano ad esprimere il loro gioco, tuttavia non riescono a costruire occasioni da rete. Nel primo quarto d’ora si annota solamente un tentativo di Cerri dalla distanza, ampiamente a lato.

In breve tempo la sfida perde vivacità. La partita è bloccata: molte le interruzioni, tanti gli errori in fase di impostazione, così le difese non corrono rischi. Al 18° Colombatto mette in area un pallone che Cerri, in acrobazia, calcia fuori dallo specchio.

Al 21° Diaw ferma irregolarmente Colombatto: cartellino giallo. Stessa sorte, al 24°, per Pellizzer.

Il primo pericolo della partita, al 26°, è di marca biancoceleste con un cross teso di De Santis sul quale Diaw in scivolata ci arriva sul secondo palo ma trova la ribattuta in angolo di Volta. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina un traversone di Crimi taglia tutta l’area e Pellizzer sul secondo palo devia a lato di un soffio.

Al 32° viene ammonito Bandinelli, per una trattenuta ai danni di Diaw. Al 34° punizione di Aramu sulla trequarti: il suo sinistro a giro si spegne a lato. Al 37° colpo di testa di Cerri su cross di Volta: la sua deviazione è debole e non crea problemi a Iacobucci.

Ancora Perugia all’attacco al 39°: Kouan tocca in area per Di Carmine che da posizione defilata fa partire un destro centrale, facile la presa del portiere chiavarese.

Al 40° cross di Brivio dalla sinistra, sul quale Nocchi in uscita evita pericoli per la sua porta. Poco dopo lo stesso Brivio ci prova con un fendente dai trenta metri: l’estremo perugino blocca in due tempi.

Sono due i minuti di recupero, nei quali Iacobucci prima blocca un pallone in uscita, poi respinge un tiro di prima intenzione di Bandinelli dal limite: la palla giunge a Terrani, il suo destro da fuori termina a lato. Non è ancora finita: Di Carmine, in contropiede, entra in area e con un diagonale con il sinistro sfiora il palo.

Si va all’intervallo sullo 0 a 0; negli ultimi venti minuti del primo tempo la partita si è un poco animata e le due squadre hanno creato qualche buona occasione.

Si riparte con gli stessi ventidue in campo. La prima sortita offensiva la tenta Diaw, che lascia sul posto Volta ed entra in area, ma Dellafiore lo ferma.

Al 5°, però, il Peruglia sblocca il risultato: iniziativa di Pajac, palla in mezzo perfetta per Kouan che in scivolata la infila sul secondo palo. Esordio in Serie B con rete per il 18enne ivoriano.

Al 9° ci prova ancora Kouan: rasoiata di poco a lato. La reazione dell’Entella è in un cross di Brivio per La Mantia, anticipato da Belmonte.

Al 12° il raddoppio biancorosso: cross basso dalla sinistra di Pajac, incontenibile sulla sinistra, Iacobucci respinge, Cerri raccoglie e da pochi passi deposita in rete.

Aglietti prova a correre ai ripari e al 13° inserisce il nuovo acquisto Gatto al posto di Ardizzone. Al 18° Aramu prova a mettere un pallone in mezzo per La Mantia: Nocchi lo anticipa. Sull’altro fronte Kouan cerca Di Carmine: Iacobucci in presa fa sua la sfera.

Al 23° entra Currarino per Aramu. Al 25° grossa occasione per l’Entella: Crimi manca di un soffio l’impatto sul pallone su un cross dalla destra di Gatto.

Alla mezz’ora doppio cambio tra i biancorossi: entrano Zanon e Buonaiuto per Terrani e Cerri. Al 32° Aglietti esaurisce le sostituzioni mandando in campo Acampora, al suo esordio in biancoceleste, al posto di Di Paola. Breda dà spazio a Bianco, al posto di Kouan.

Al 33° cartellino giallo per Currarino.  Al 41° cross di De Santis dalla destra, Currarino stacca di testa sul secondo palo ma manda di poco a lato. Poco dopo un sinistro ravvicinato dello stesso Currarino viene respinto in angolo da Zanon.

L’arbitro fa recuperare 4 minuti, nei quali la squadra di casa gestisce agevolmente il pallone.

Finisce 2 a 0 per il Perugia: è la rivincita dell’ex Breda, esonerato meno di un anno fa. In classifica l’Entella resta ferma a quota 24 punti, raccolti in 22 partite giocate.