Verso il 4 marzo

Elezioni, centrodestra: Forza Italia e Lega si spartiscono i collegi uninominali. Fratelli d’Italia resta a secco

Il coordinatore regionale Matteo Rosso: "Siamo sereni, proporremo i nostri nomi nel proporzionale".

Genova. Sono Lega e Forza Italia a spartirsi i collegi uninominali di Camera e Senato per la Liguria. A bocca asciutta gli alleati in coalizione di Fratelli D’Italia e, con l’uscita di scena di Lorenzo Cesa dall’area imperiese, anche l’Udc.

Alla Camera i collegi sono così distribuiti. All’1 (Ventimiglia – Ceriale) l’ex direttore di Panorama Giorgio Mulé, amico di vecchia data di Giovanni Toti ma di fatto “paracadutato” dalla direzione nazionale di Forza Italia. Al collegio 2 (Borghetto-Arenzano) la vicesindaco di Pietra Ligure Sara Foscolo, Lega. Al collegio 3 (Arenzano Campomorone), Cristina Pozzi (Forza Italia), pasionaria ambientalista del comitato di donne per Cornigliano. Edoardo Rixi, assessore regionale allo Sviluppo economico corre per il collegio 4 (Genova Bargagli), mentre Roberto Bagnasco (Forza Italia), ex sindaco di Rapallo, è candidato all’uninominale per il collegio 5 (Genova Chiavari). Al collegio 6 spazio a Manuela Gagliardi, vicesindaco della Spezia.

Al Senato al collegio 1 c’è Paolo Ripamonti, assessore leghista a Savona, al 2 troviamo Angelo Vaccarezza, forzista ex presidente della Provincia di Savona e consigliere regionale mentre al Senato collegio 3, un’altra leghista, la consigliera regionale Stefania Pucciarelli. Carroccio fortemente rappresentato con nomi locali, se si eccettuano Salvini e Bongiorno candidati nell’unico collegio proporzionale per il Senato davanti a Francesco Bruzzone, che quindi è pressoché certo di essere eletto. “La Lega ha rispettato le promesse fatte candidati tutti liguri” dice Edoardo Rixi.

Per Fratelli d’Italia si apre uno spazio nei collegi assegnati con il sistema proporzionale: il vicesindaco di Genova Stefano Balleari sarà capolista per la Liguria orientale (Genova Bargagli, Chiavari e La Spezia), Chicco Jacobucci è il nome per la Liguria ponente mentre al Senato la lista di FdI sarà portata avanti dall’avvocato Antonio Oppicelli. “Siamo sereni. Non abbiamo chiesto di essere nell’uninominale – dice il coordinatore regionale Matteo Rosso – abbiamo deciso di correre nei collegi proporzionali, dove proporremo una serie di figure già ben radicate sul territorio, consiglieri comunali per esempio, con un’età media piuttosto giovane”. Tra questi i genovesi Antonio Gambino, Valeriano Vacalebre e Stefano Campanella. Vero però che difficilmente sarà possibile che uno di questi candidati vada a Roma. Balleari potrebbe farcela, tuttavia, con il meccanismo dei resti.

leggi anche
  • Gli equilibri
    Centro destra, mediazione raggiunta: Cesa non sarà candidato a Imperia, Bagnasco nel collegio del Tigullio
  • Agrodolce
    Liste per le politiche, Toti: “Abbiamo iniziato in modo rocambolesco, ma il Pd è riuscito a batterci”
  • Verso il 4 marzo
    Politiche, Rixi vs Rossetti e tutte le altre sfide all’ultimo voto (con qualche outsider)
  • Verso il 4 marzo
    Elezioni, la Lega punta all’en plein. Rixi: “Un voto più di Berlusconi e Salvini sarà premier”