Elezioni e antifascismo, Potere al Popolo chiede al Comune l'ok per nuovi banchetti e comincia la raccolta firme per i candidati - Genova 24
Politica

Elezioni e antifascismo, Potere al Popolo chiede al Comune l’ok per nuovi banchetti e comincia la raccolta firme per i candidati

L'appello: "Invitiamo i cittadini e i lavoratori a firmare per una lista dal basso, formata da lavoratori, precari e disoccupati"

Bruco, il degrado del fratello minore

Genova. “Esiste un diritto costituzionale a presentare banchetti in tutta la città nel rispetto delle regole per le forze, come la nostra, che fanno dell’antifascismo un valore assoluto”. Lo ribadiscono in una nota i portavoce di Potere al Popolo Genova, che ribadiscono con una punta polemica di essere “in attesa di avere la conferma dal Comune rispetto ai banchetti richiesti per la prossima settimana”.

Intanto Potere al Popolo Genova annuncia il via della campagna di raccolta firme per la presentazione delle liste elettorali. “La nostra lista non ha l’appoggio di nessun parlamentare uscente e intende chiedere la firma a semplici cittadini e lavoratori – spiegano – Invitiamo i cittadini e i lavoratori a firmare per una lista dal basso, formata da lavoratori, precari e disoccupati”.

 Ecco i banchetti  assegnati al Potere al Popolo per questa settimana.

 Giovedi 18 gennaio ore 10-12 Via Emilia (mercato) Molassana.

Giovedì 18 gennaio ore 17-18 Piazza Campetto

 Venerdì 19 gennaio dalle 9 alle 13 Piazza Partigiani Pontedecimo

Venerdì 19 gennaio dalle 14,30 alle 18 Piazza Nunziata

Sabato 20 gennaio ore 15-18 Piazza San Lorenzo

Sabato 20 gennaio 15-18 corso Italia Punta Vagno

Sabato 20 gennaio ore 15-18 Sestri Ponente Palazzo Fieschi

Sabato 20 gennaio ore 9-13 Piazza Terralba.

 

leggi anche
Elezioni amministrative Genova primo turno
Gli scenari
Aspettando il verdetto di “Rousseau” ecco il puzzle delle candidature
Il centrodestra presenta i candidati
Partita la corsa
Elezioni, il Centro destra presenta i suoi candidati a Genova. Toti: “Nessun collegio a rischio se diciamo cose giuste”