Doppia tragedia

Due morti per droga a Genova in due giorni, entrambe le vittime avevano figli

Indagato l’amico della 26enne deceduta per overdose a San Teodoro, avrebbe chiamato tardi i soccorsi

Genova. Due morti per droga in due giorni , in città, per droga. Ieri pomeriggio i poliziotti delle volanti hanno trovato un uomo di 44 anni nella sua casa a Sestri. Accanto al corpo, gli agenti hanno trovato una bustina di droga. A rendersi conto di quanto accaduto un amico che ha chiamato poi i soccorsi.

Il testimone ha raccontato agli agenti che il suo amico, divorziato e con una figlia di quattro anni che non era in casa al momento della morte, si drogava abitualmente fumando cocaina. Potrebbe essere stato letale un mix tra lo stupefacente e alcuni farmaci.

Il pubblico ministero Federico Manotti ha aperto una inchiesta per morte come conseguenza di altro reato e domani darà incarico al medico legale per eseguire l’autopsia.

L’altro ieri era stata trovata morta a San Teodoro una donna di 26 anni, stroncata da un’overdose davanti al figlio di tre anni e a un amico col quale ha consumato la sostanza.

Il sostituto procuratore Paola Calleri ha indagato l’amico della ragazza: è accusato di morte come conseguenza di altro reato. Secondo i carabinieri, a cui sono state affidate le indagini, l’amico avrebbe chiamato i soccorsi con quasi due ore di ritardo rispetto a quando l’amica si sarebbe sentita male.

Più informazioni