Le indagini

Donna morta dopo il crollo di una scala, indagato il presidente di Villa Serra

Domani mattina sarà eseguita l'autopsia sul corpo di Loredana Cimieri

Genova. Si tratta soprattutto al momento di un “atto dovuto” ma per la morte di Loredana Cimieri, l’impiegata 41enne deceduta lunedì mattina dopo che due gradini della villa sono collassati facendola precipitare per 5 metri, c’è un indagato.

Si tratta di Michele Casissa, presidente dimissionario del parco di Villa Serra di Comago. L’accusa al momento è omicidio colposo. L’iscrizione è un atto formale di garanzia mentre la procura attraverso le indagini dei carabinieri prosegue gli accertamenti.

Una scala gemella a quella collassata due giorni fa è stata sequestrata e sarà sottoposta ad analisii. Nel frattempo il sostituto procuratore Marco Zocco darà oggi l’incarico al medico legale Camilla Tettamanti si eseguire l’autopsia sul corpo della donna. L’esame autoptico è previsto per domani mattina.

Loredana Cimieri era impiegata presso una cooperativa che gestisce dei servizi nel parco di Villa Serra di Comago ed era anche una volontaria, molto conosciuta e apprezzata, della Croce rossa di Campomorone

leggi anche
  • Disposizioni
    Oggi a Sant’Olcese lutto cittadino per i funerali di Loredana, morta sul lavoro a Villa Serra
  • Parco storico
    Villa Serra ai privati, Sant’Olcese sul piede di guerra. Il sindaco: “Subito un tavolo di confronto”