Nei giorni scorsi

Decoro, operazioni coordinate con 60 carabinieri: sequestrati 2500 euro di merce contraffatta e un cutter

Denunciate 5 persone per vari reati

Genova. Il Comandante Provinciale Carabinieri di Genova ha disposto un servizio coordinato in sinergia tra i vari reparti dipendenti, finalizzati al contrasto dei fenomeni che incidono sulla vivibilità ed il decoro delle città.

L’attività, che risponde alle esigenze di sicurezza per tutta l’area cittadina e delle provincie è stata svolta nelle scorse serate, impiegando in tutta la provincia 60 militari e 22 autovetture.

Sono stati conseguiti i seguenti risultati:
– durante un controllo in piazza Sivelli a Quarto, la pattuglia della locale Stazione Carabinieri, ha denunciato in stato di libertà per “ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato” un albanese di 33 anni, risultato irregolare. Mentre a Prà, un marocchino di 32 anni, gravato di pregiudizi di polizia, sottoposto a controllo dai Carabinieri della locale Stazione Carabinieri, è risultato inottemperante al provvedimento di espulsione, inoltre forniva false attestazioni sulla propria identità, quindi, denunciato in stato di libertà.

– a Santa Margherita Ligure, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà per “ricettazione e commercio di prodotti con segni falsi” un marocchino di 40 anni, gravato di pregiudizi di polizia, poiché sorpreso a Rapallo, a porre in vendita numerosi capi di abbigliamento con il marchio contraffatto del valore di 2.500 euro circa, il tutto sequestrato.

– A.B. di 29 anni, denunciato per guida in stato di ebbrezza.

– a Santa Margherita Ligure, nei pressi della stazione ferroviaria, è stato contravvenzionato un pakistano di 53 anni, trovato in possesso di numerose collane ed altro; un 34 enne di Castiglione Chiavarese, è stato trovato in possesso di un coltello tipo cutter con la lama lunga cm 15,poi sequestrato. L’uomo è stato denunciato a piede libero per “porto di armi e oggetti atti a offendere”.