Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cibo immangiabile e servizio scadente, i genitori dei bimbi di San Gottardo fanno lo sciopero della mensa

Riguarda la primaria del quartiere, l'80% dei pasti - dicono i rappresentanti - non rispetta il capitolato di gara. Domani lo sciopero potrebbe essere esteso all'asilo dove oggi è stato distribuito pesce con lische

Più informazioni su

Genova. “Sciopero della mensa”. Questa la forma di protesta decisa dai genitori dei bambini che frequentano la scuola primaria di San Gottardo, in Val Bisagno, contro un servizio giudicato inaccettabile.

I genitori, presenti per il 90% dei giorni in mensa con i loro rappresentanti commissari mensa, hanno constatato che, l’80% delle volte, i pranzi offerti non rispetta il capitolato. Si parla di temperature sballate, di orari di consegna dei piatti non rispettati, di quantità in difetto, senza tenere conto della “edibilità” – ossia se il cibo sia mangiabile – visti casi come pizze bruciate, paste scotte o al contrario crude, tonno ancora congelato, patate non commestibili.

“Abbiamo deciso di dare un segnale forte alla ditta attuando lo sciopero della mensa – dicono i genitori – scusandoci con il personale scolastico, e gli addetti mensa nella speranza che la ristorazione scolastica sia un servizio alle famiglie e un momento di socialità per le classi”. L’adesione allo sciopero da parte delle famiglie, e quindi degli alunni, è totale.

lische mensa san gottardo

Non solo. Oggi, mentre andava in scena lo sciopero della mense nelle elementari, all’asilo – nello stesso plesso scolastico – veniva servito nel piatto dei piccolissimi alunni del pesce contenente lische. “Un esempio lampante di quello che non va”, dicono i genitori. Probabile che domani lo sciopero sia esteso quindi anche all’asilo.