Arresto della mobile

Panico a Bolzaneto, 17enne ricercato per furto e rapina sperona sei auto e uno scooter

Guidava senza patente. Accanto a lui un 13enne che una settimana fa aveva ‘spaccato’ una tabaccheria con un tombino

Genova. Alla fine gli uomini della squadra mobile diretti da Marco Calì sono riusciti ad arrestarlo, ma a Bolzaneto in via Polonio oggi pomeriggio intorno alle 15 si sono vissuti momenti di caos. Tutto è nato quando un’auto della squadra mobile che stava pattugliando il territorio ha visto alla guida di una Nissan Primera un giovane che riconosce come un ricercato. Si tratta di un 17 enne di una famiglia sinti con alle spalle due ordini di carcerazione e due custodie cautelare in carcere per furto e rapina.

All’alt dei poliziotti, però il minorenne, che era ovviamente alla guida senza patente, ha prima speronato la macchina degli investigatori e poi ha proseguito la sua folle corsa speronando altre cinque automobili e uno scooter il cui guidatore è finito a terra e sono per caso ha riportato ferite non gravi.

Alla fine l’auto del fuggitivo è stata bloccata e il 17 enne è finito in manette per vari reati che vanno dalla resistenza alle lesioni aggravate. Accanto a lui sul sedile del passeggero un altro giovane sinti: in questo caso il ragazzo, che ha 13 anni, non è imputabile ma proprio la polizia lo aveva segnalato una settimana fa per la spaccata con un tombino a una tabaccheria cittadina.

Secondo quanto raccontato da un testimone, che aveva prontamente chiamato il 112, l’auto con alla guida il 17enne intorno alle 13 aveva già dato vita a una scorribanda nella zona di via Muratori-Villa Bombrini a Cornigliano rischiando di investire un gruppi di persone che usciva da un ristorante per la pausa pranzo. Al seguito dell’auto ci sarebbe stato anche un furgone bianco su cui la squadra mobile sta facendo ulteriori accertamenti.