Accertamenti

Bolzaneto, morìa di coniglietti nel parco dell’ex ospedale: ipotesi avvelenamento fotogallery

Allertate le guardie zoofile, alcune carcasse di animali saranno analizzate dalla Asl

Genova. Il fatto che sia stata ritrovata nelle aiuole della carne tritata lascia pochi dubbi su quale possa essere la causa della morte di alcune decine di conigli della colonia ospitata nel parco dell’ex ospedale Pastorino, a Bolzaneto, dove oggi opera la casa di cura Gigi Ghirotti.

I primi animali morti sono stati trovati tra sabato e domenica. Del caso sono state informate le guardie zoofile che, a più riprese, si sono recate sul posto. Potrebbe scattare anche un esposto in procura.

Alcune carcasse di conigli saranno ora analizzate dagli uffici tecnici della Asl per capire se la morte sia da imputare ad avvelenamento (e quindi capire quale tipo di sostanza sia stata usata) o se si sia trattato di un morbo. Alcuni giorni fa, infatti, un coniglietto era stato portato ai volontari dell’Enpa e in quel caso si era trattato di decesso per cause naturali. Non è quindi del tutto escluso che si tratti di una malattia trasmessa tra gli animali.

La colonia di conigli, un centinaio di esemplari, tra cui anche alcuni cuccioli piccolissimi, esiste dal 2016. Nata a partire da alcuni esemplari abbandonati incautamente nel parco da ignoti. La coppia ha proliferato fino a formare una comunità di animali molto amata dai cittadini che frequentano il parco ma anche non semplice da gestire dal punto di vista dell’igiene e del sostentamento. Tuttavia i conigli non vivono abbandonati: alcuni volontari si occupano di loro.

leggi anche
  • Cercano casa!
    Bolzaneto, un appello per salvare la ‘tribù’ di coniglietti dell’ex ospedale Pastorino
  • Colonia
    Bolzaneto, l’appello dei cittadini: “Trovare una nuova casa ai conigli dell’ex ospedale Pastorino”