Serie a1

Bogliasco, finale ancora dolce: Torino 81 battuto a fil di sirenarisultati

I biancoazzurri partono bene, poi vanno sotto ma ribaltano il risultato nel finale

Bogliasco. Se non soffre il Bogliasco non si diverte. Dopo il pareggio strappato a fil di sirena tre settimane fa contro la Florentia, i ragazzi di coach Daniele Bettini si sono ripetuti ieri sera imponendosi 12 a 11 sul Torino 81 al termine di una sfida decisa da una rete di capitan Guidaldi a cinque secondi dall’ultima sirena.

Sotto di due gol a 2’40″ dall’ultima sirena e di uno a poco più di 50 secondi dalla fine, i bogliaschini sono riusciti a ribaltare il risultato ottenendo una vittoria che vale doppio nell’economia di un campionato sempre molto equilibrato.

Autori di un buon avvio di gara, i levantini, avanti 4-1 a fine primo tempo grazie alle reti in superiorità di Di Somma e Lanzoni ed alla doppietta di Gambacorta, tra la prima e la seconda sirena incassano un break che porta gli ospiti per due volte sul minimo vantaggio, anche se nell’ultimo minuto prima del cambio vasca ci pensano Sadovyy e Monari a rimettere il punteggio in parità.

La fiducia acquisita dagli ospiti li porta però nuovamente davanti nel terzo quarto, quando ai bogliaschini non basta la rete di Lanzoni per impedire il tentativo di fuga dei piemontesi che arrivano al parziale conclusivo sull’8-7 a proprio favore. È ancora Gambacorta a riprendere Torino ma prima Vuksanovic su rigore e poi Pavlovic ad uomo in più regalano il massimo divario agli ospiti.

Per Bogliasco sembra la fine ma ancora una volta i biancoazzurri, messi con le spalle al muro, gettano in vasca il cuore. Guidaldi e Sadovyy certificano il 10-10 in meno di 30 secondi, anche se Vuksanovic fa capire di non essere d’accordo. Allora, proprio come nel finale di tre settimane fa contro la Florentia, ci pensano Lanzoni e Guidaldi a ribaltare una bilancia che sembrava ormai pendere dalla parte dai gialloblù.

Devo dire due cose – afferma a fine gara coach Bettini –. La prima è che l’offesa più grande che mi possano fare è che la mia squadra non abbia cuore. Oggi siamo riusciti a ribaltare una partita seriamente compromessa negli ultimi due minuti, replicando ciò che si era visto con la Florentia prima di Natale. La seconda è che questo è un campionato che può darci tantissime soddisfazione se solo avremo la forza e l’energia per gestire ogni gara come se fosse una finale. Vincere una partita da sei punti negli ultimi 5 secondi è un’iniezione di fiducia che dobbiamo sfruttare in vista del prosieguo del torneo”.

Il tabellino:
Bogliasco Bene – Torino 81 12-11
(Parziali: 4-2, 2-4, 1-2, 5-3)
Bogliasco Bene: Prian, Ferrero, Di Somma 1, Lanzoni 3, Brambilla Di Civesio, Guidaldi 2, Gambacorta 3, Monari 1, Cimarosti, Fracas, Puccio, Sadovyy 2, Di Donna. All. Bettini.
Torino 81: Rolle, Pavlovic 3, Audiberti, Azzi 2, Maffè, Oggero, D’souza 1, Vuksanovic 3, Presciutti 1, Novara 1, Gaffuri, Gattarossa, Aldi. All. Aversa.
Arbitri: Dantoni e Paoletti.
Note. Usciti per limite di falli Brambilla Di Civesio nel terzo tempo, Cimarosti e Presciutti nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 5 su 11 più 1 rigore segnato, Torino 5 su 13 più 2 rigori segnati.

leggi anche
  • A1 maschile
    Bogliasco Bene, Duilio Puccio: “Non vincere con Torino 81 sarebbe molto grave”