Start up

10 Volte Meglio, il nuovo gruppo politico formato da giovani imprenditori si presenta a Genova giovedì 18 gennaio

Genova. “Un’Italia che sia dieci volte meglio, non solo “un po’ meglio”. Perché nel nostro futuro c’è davvero un’Italia possibile, ma si può raggiungere il risultato solo con l’aiuto di tutti” – spiega Francesco Lato, candidato del collegio Genova/Levante della lista 10 Volte Meglio. Con questo obiettivo, il nuovo movimento capitanato dall’imprenditore Andrea Dusi si sta presentando nelle maggiori città da nord a sud, davanti a innovatori, professionisti, studenti e cittadini, curiosi di capire come l’Italia possa in concreto diventare un Paese nuovo, moderno e più efficiente.

Il viaggio di presentazione di 10 Volte Meglio e la relativa raccolta firme, arriva ora anche a Genova giovedì 18 gennaio alle 18.00 con un incontro in programma nella sala conferenze di Bi.Bi Service in via XX Settembre 41, al terzo piano. A illustrare nei dettagli le motivazioni e i punti del programma ci saranno i candidati del collegio Genova/Levante Francesco Lato, David Erba e Cristina Raso, e del collegio Genova Ponente Laura Rossi, Saverio Murgia e Federico Sara.

Numerose le tematiche di interesse, tra cui spiccano le iniziative per ridare competitività al turismo del territorio, il supporto ai settori produttivi nelle tecnologie innovative e soprattutto l’obiettivo di far crescere il lavoro qualificato per i giovani, le donne e gli over 50. Questi i principali obiettivi della lista: «Vogliamo una pubblica amministrazione che diventi dieci volte meglio e sia davvero il fiore all’occhiello del sistema Italia, finalmente smart, veloce, intuitiva, semplice e funzionante – continua Francesco Lato – Un’istruzione che non ostacoli i sogni dei giovani e li prepari alle complesse ed entusiasmanti sfide che la tecnologia sta portando nella società, nell’impresa e nel lavoro. Oggi siamo molto lontani da questi obiettivi, e non c’è nemmeno una fibra ottica disponibile o un accesso a internet libero e gratuito per tutti».

«Un Paese che dia dieci volte più forza alle menti, ai cuori, a chi ha il coraggio di innovare e fare impresa, a chi vuole unire per crescere un Paese in cui regna la divisione. E anche un territorio che sia dieci volte più ospitale, pulito, curato e soprattutto rispettato – spiegano i promotori dell’iniziativa – È un sogno, ma anche molto concreto. Ci proponiamo di realizzarlo con una squadra di persone indipendenti, che hanno già dimostrato capacità ed esperienza: imprenditori, manager, professionisti e ricercatori, concreti e sognatori. Attivi nella società e nel sociale, hanno alle spalle storie diverse, di successo, e il desiderio di costruire un futuro in cui innovazione non sia più solo una bella parola».

Più informazioni