Solidarietà

Un mosaico da record al Gaslini per aiutare i bambini colpiti dal cancro

Domani l'inaugurazione nel reparto di oncologia

Genova. Domani, venerdì 22 dicembre sarà inaugurato presso il reparto di oncologia del Gaslini un mosaico murale a tema marino, realizzato dai pazienti dei reparti di oncologia, ematologia, trapianto di midollo osseo, disegnato e coordinato dall’associazione americana no profit Apatchworks.

Si tratta del più grande mosaico al mondo realizzato interamente da bambini per aiutare i piccoli colpiti dal cancro, con oltre 450 mila tessere di vetro (donate da Bisazza) e arricchito da più di 200 creature marine realizzate incollando le tessere di mosaico su piccole forme di legno (donate da UGF Industries).

Il progetto di realizzazione di tale mosaico è iniziato nel 2016, con il prezioso supporto dei medici dei reparti interessati – in particolare gli oncologi Carla Manzitti e Alberto Garaventa – e degli insegnanti della Scuola in Ospedale e con il coinvolgimento degli studenti della scuola “The International School in Genoa”.

Per due anni la Fondatrice e Presidente dell’Associazione Apatchworks, Stacey Wilson-McMahon, ha insegnato la tecnica del mosaico ai pazienti del Gaslini e agli insegnanti che operano in Istituto, guidandoli alla realizzazione di forme marine che saranno protagoniste sui pannelli di sfondo del mosaico murale affisso in Istituto.

Apatchworks è un’associazione americana no-profit che aiuta i bambini colpiti dal cancro e quelli più bisognosi, offrendo attività artistiche di gruppo, che oltrepassino i confini, le barriere culturali e linguistiche. Tali attività vengono condotte in particolare con i bambini che devono affrontare lunghi periodi di degenza in ospedale e i bambini che si trovano ad affrontare delle problematiche sociali, nonché con i bambini che desiderano aiutare altri bambini, con il duplice obiettivo di far sorridere i bambini che soffrono e suscitare consapevolezza sull’esperienza vissuta dai pazienti pediatrici lungodegenti.

Più informazioni