Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Strepitosa Entella, la prima vittoria con mister Aglietti è memorabile: 3 a 1 al Bari capolista risultati fotogallery

Incisivi e determinati fin dall'avvio, i biancocelesti mettono sotto i quotati rivali

Chiavari. La partita giusta al momento giusto, aveva detto ieri mister Aglietti in conferenza stampa. Ed è arrivato anche il risultato giusto: la vittoria.

L’Entella, in continua ed evidente crescita da quando è arrivato il nuovo allenatore, dopo aver infilato tre pareggi (quattro considerando anche l’ultima di Castorina), ha centrato il successo. E che successo. Al Comunale è caduto il Bari, giunto in Liguria da capolista e battuto 3 a 1 da una squadra che ha giocato una partita esaltante.

La cronaca. Alfredo Aglietti schiera un 4-3-3 con Iacobucci; Brivio, Pellizzer, Benedetti, Belli; Crimi, Troiano, Eramo; Luppi, La Mantia, De Luca.

A disposizione ci sono Paroni, De Santis, Palermo, Massolo, Ardizzone, Cleur, Diaw, Di Paola, Mota Carvalho, Currarino, Baraye, Aramu.

Anche il Bari di mister Fabio Grosso gioca con il 4-3-3: Micai; Anderson, Tonucci, Gyomber, Fiamozzi; Basha, Petriccione, Tello; Galano, Floro Flores, Improta.

Le riserve sono Capradossi, Sabelli, Kozák, Brienza, Cassani, Cissé, Salzano, De Lucia, Iocolano, Nenê, Busellato, Conti.

Dirige l’incontro Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata, assistito da Marco Citro (Battipaglia) e Giovanni Luciano (Lamezia Terme). Quarto ufficiale Matteo Gariglio (Pinerolo).

Prima occasione per l’Entella, al 2°: Brivio raccoglie una respinta corta e prova al volo ma il suo mancino va sul fondo.

Poco dopo Brivio conquista palla a centrocampo e si invola sulla sinistra, mettendo al centro un pallone che De Luca gira a rete trovando la pronta respinta di Micai.

L’avvio dei biancocelesti è brillante: al 4° punizione dai diciotto metri per fallo di Gyomber su Troiano. La calcia De Luca e c’è un altro intervento prodigioso di Micai a togliere la palla dall’angolino basso.

L’Entella insiste. All’8° azione personale di La Mantia che arriva al limite dell’area e spara di destro: a lato.

A suggellare l’eccezionale avvio di partita dei chiavaresi, al 18° arriva il gol del vantaggio: apertura di Brivio per De Luca che controlla benissimo, entra in area e porge un pallone perfetto per La Mantia che sul primo palo con un colpo di testa la mette in rete. Otto giorni Vercelli dopo la combinazione si ripete: assist al bacio della Zanzara e gol del numero 19.

I chiavaresi contengono molto bene la reazione dei Galletti. Al 25° Petriccione mette in mezzo dalla destra, Pellizzer allontana.

Alla mezz’ora Aglietti richiama Luppi, acciaccato, e inserisce Diaw. Al 33° viene ammonito Basha per un fallo da dietro su Crimi.

Al 35° Tello atterra De Luca, lanciato in contropiede. È un assedio dell’Entella. Al 36° lancio dalle retrovie per Diaw che entra in area a gran velocità e viene messo giù da Petriccione. L’arbitro senza esitazione ed assegna il rigore che Troiano trasforma nonostante l’intuizione di Micai: 2 a 0. Il giocatore ospite viene ammonito per proteste.

Tra i baresi si fa male Anderson, che al 44° lascia il posto a Brienza. Gli ospiti passano al 4-2-3-1.

L’arbitro concede quattro minuti di recupero. Nel terzo di questi Brienza riceve palla in area, scarica su Improta il cui tiro viene respinto, la sfera giunge a Floro Flores che conclude ma Iacobucci si oppone. A metà gara il risultato è di 2 a 0.

Nel secondo tempo prepotente avvio del Bari che preme l’Entella nella propria metà campo. Al 10° ci prova Brienza da fuori ma mette di poco a lato. Al 12° angolo per gli ospiti calciato da Brienza, Iacobucci manca l’intervento, sul secondo palo Fiamozzi tocca ma mette ancora fuori.

Al 15° assist di Brienza, tiro al volo di Galano e risposta di Iacobucci che devia in angolo. La pressione degli ospiti si concretizza al 19°: palla in area, Pellizzer respinge corto, ne nasce un rimpallo che favorisce Galano il quale davanti a Iacobucci non sbaglia.

Risponde subito l’Entella con una gran giocata di Brivio che d’esterno apre il campo per De Luca, mettendolo davanti a Micai. Il destro della Zanzara è letale e porta l’Entella sul 3-1 al 23° del secondo tempo.

Alla mezz’ora entra Mota Carvalho per De Luca, ex barese. Al 32° fulminea azione in contropiede di Diaw che calcia bene in diagonale, alzando di poco la mira.

Momento di paura per La Mantia che rimane esanime in terra dopo un contatto di testa con Tonucci. Poi si rialza ed esce da solo dal terreno. Il suo posto viene preso da Ardizzone. Nel Bari entra Kozák per Petriccione. Al 39° viene ammonito Troiano.

Al 40° disperata uscita dall’area di Micai che abbatte Mota Carvalho: cartellino rosso. Grosso inserisce tra i pali De Lucia al posto di Galano.

La squadra di casa insiste e al 43° ha un’altra grande occasione: punizione di Troiano, palla sulla barriera e poi sui piedi di Mota Carvalho che, davanti a De Lucia, vince un rimpallo ma spara alto sulla traversa.

Nei quattro minuti di recupero l’Entella gestisce il vantaggio e al triplice fischio può esultare per la più bella vittoria della stagione. Il Bari, reduce da cinque risultati utili consecutivi di cui quattro vittorie, deve capitolare e viene raggiunto in vetta da Parma e Palermo.

La squadra di mister Aglietti può festeggiare 3 punti ottenuti contro un grandissimo avversario e in modo autoritario. Un esame di maturità superato a pieni voti.

La vittoria mancava ai chiavaresi da otto turni, dal 3 a 0 rifilato al Brescia. La rimonta è iniziata per davvero: i biancocelesti sono quattordicesimi, al fianco di Avellino e Spezia.