Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Serra Riccò blocca la Genova Calcio. Il Vado ringrazia e prova la fuga risultati

Biancorossi non vanno oltre l'1-1 contro i coriacei gialloblù e perdono strada dalla vetta. Colpo Busalla a Pietra Ligure

Il Vado sfrutta il turno (relativamente ) facile di campionato per allungare sulle inseguitrici che trovano non poche difficoltà a restare in scia dei rossoblù. Contro il Moconesi va in scena un testa – coda sulla carta scontato, ma il calcio si sa, non lo è mai. Così se i vadesi dopo un minuto sono in vantaggio per la gran conclusione di Mengali su lancio pregevole di Vagge, pochi si aspettano che alla mezzora Oneto se ne vada di gran carriera per poi pescare Sordi, tiro, palla respinta e Pannone replica in rete ed è 1-1.

I padroni di casa tornano in vantaggio nel secondo tempo, grazie ad un’altra mirabile finalizzazione di Mengali che la mette nell’angolo lontano. Il Moconesi cerca punti, però e gioca una bella partita. Gli sforzi dei biancoblù sono premiati all’81° quando ancora Oneto la mette in mezzo, Quattrone interviene e pareggia. Il gol del nuovo vantaggio vadese arriva su rigore: tocco di mano in barriera su una punizione e il direttore di gara indica il dischetto. Mengali non sbaglia e cala il tris. Solo al 94°, però gli ospiti cessano di lottare, quando, sbilanciati, subiscono il gol di Metalla che chiude i giochi.

Rallenta la Genova Calcio che viene fermata sul pari da un grande Serra Riccò. Partenza a razzo dei biancorossi che colpiscono una traversa con Romei e vanno avanti al 30° con Ilardo che al volo sigla un eurogol. Il pareggio, però non tarda ad arrivare e Lobascio davanti a Dondero non sbaglia e sigla l’1-1. I padroni di casa sono poi stoici nel tenere duro fino al triplice fischio, rubando un punto a una delle corazzate del campionato.

Sale al secondo posto la Fezzanese che travolge l’Albenga per 4-0. Due reti per tempo e gli ingauni crollano sotto i colpi degli spezzini che sono avanti solo dopo 10’ con Maggiore. Poi i verdi raddoppieranno al 40° con un rigore di Baudi che nel secondo tempo è anche protagonista con il pregevole passaggio che al 70°avvia l’azione che porterà Corvi a chiudere i conti col 3-0. Al 90° infine, segna anche Lorenzini che contribuisce a mettere nei guai i bianconeri, ora a +2 sulla zona playout.

Tanto inaspettato quanto chiaro il ko interno del Pietra Ligure che viene sconfitto dal Busalla e perde terreno dalla capolista. Biancocelesti sfortunati anche, visto che dopo 3’ Daino incoccia di testa e segna, purtroppo nella sua porta, mettendo in discesa la gara dei genovesi. Non c’è sfortuna, ma mancanza di attenzione al 15° quando Cotellessa interviene su calcio d’angolo e batte Alberico per lo 0-2.

Nel secondo tempo il Pietra prova a reagire, ma il Busalla è ispirato e Cotellessa chiude la partita dopo appena 10’ con il gol dello 0-3 che fa rumoreggiare il pubblico. Inutile la marcatura di Anselmo al 90°. I pietresi cadono in casa e vedono la vetta lontanissima.

Vittoria fondamentale per la Sestrese che si aggiudica il derby contro il Molassana e fa un passo avanti per la salvezza. Biancostellati che sono bravi a crederci sino all’ultimo visto che il primo tempo è quasi totalmente ad appannagio del Molassana che infatti al 25° trova il gol con un bel tiro di Costa dai 20 metri. Nel secondo tempo Parodi pareggia al 57° e ad un quarto d’ora dal termine, un rigore di Cilia consente ai sestresi di aggiudicarsi i punti in palio.

Torna a fare punti il Rapallo che nel derby del Tigullio contro la Sammargheritese passa in vantaggio con una grande punizione di Carbone al 25°, ma viene raggiunta da Belfiore che impatta il bel cross di Signorini al 75° e trova il pari. Un punto a testa che serve forse più ai bianconeri che da troppo tempo mancavano e che quindi tentano così di rilanciarsi in un campionato tutt’altro che facile. 1-1 anche tra Rivarolese e Valdivara 5 Terre, con ile due squadre tra le più attive sul mercato appena aperto, ma non hanno raccolto i frutti sperati. Vantaggio dei giallorossoneri al 74° con Mura che gira perfettamente un cross di Sighieri e pareggio all’81° di Mozzachiodi per i levantini. Tanto rammarico per la Rivarolese che, specie nel primo tempo, aveva sfiorato la rete tante volte, colpendo anche due traversa con Oliviero e Chiarabini.

Nella giornata dei derby, anche quello del ponente tra Ventimiglia e Imperia termina sull’1-1 con un gol per tempo che alla fine non fa felice nessuno. Vantaggio nerazzurro con Daddi che trasforma il rigore guadagnatosi da Giglio poco prima e pari di Felici, appena entrato a pochi minuti dalla fine. Ventimiglia che può dirsi certamente più soddisfatto di avere fatto punti contro una delle favorite.