Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sequestro conti Lega Nord, l’ex segretario Bossi: “Impignorabile l’indennità da parlamentare”

Dopo la condanna di luglio la scorsa settimana trovati 2 milioni di euro sui conti di Bossi, Belsito e dei revisori contabili

Più informazioni su

Genova. L’ex segretario della Lega nord Umberto Bossi ha presentato un’istanza al tribunale di Genova per chiedere il dissequestro di parte dei depositi bancari che gli sono stati sequestrati dalla Procura di Genova la scorsa settimana.

Il sequestro, che ha interessato anche i conti di ex tesoriere Francesco Belsito, e degli ex revisori contabili Diego Sanavio, Antonio Turci e Stefano Aldovisi, arriva come conseguenza della condanna di Bossi e degli altri imputati per la maxi truffa allo Stato sui rimborsi. In totale sui conti degli imputati sono stati trovati circa 2 milioni di euro.

Attraverso i suoi legali Bossi ha però eccepito come parte di quelle somme derivino dall’indennità che percepisce come parlamentare, indennità impignorabile per legge e ne ha chiesto la restituzione. Sull’istanza deciderà il tribunale di Genova che ha autorizzato i sequestri.