Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sciopero del tpl, il gruppo Pd in Regione: “La giunta difenda il fondino”

Più informazioni su

Genova. “Condividiamo la preoccupazione dei lavoratori delle aziende di Trasporto Pubblico Locale – dichiarano Raffaella Paita, capogruppo Pd in Regione Liguria, Giovanni Lunardon, Valter Ferrando e Sergio Rossetti, consiglieri Pd in Regione Liguria – che hanno annunciato uno sciopero per sabato prossimo”.

“Toti contesta la decisione dei sindacati – continuano dal Pd – dicendo che non vede altre ragioni se non quelle politiche – affermazione grave – ma cos’altro possono fare se non manifestare la loro preoccupazione i lavoratori di un’azienda che non riesce più a mettere in pratica il progetto amministrativo alla base della sua attività, cioè il progetto che permette il rinnovamento del personale e la sostenibilità finanziaria della stessa azienda? La Corte dei Conti ha avanzato rilievi sul fondino per agevolare l’uscita del personale”.

“Ma se la Giunta ritiene che il fondino Tpl sia uno strumento corretto – scrivono Paita e colleghi – in quanto capace di generare risparmi per le aziende del Tpl, dovrebbe riproporlo eventualmente garantendo le risorse senza ricorrere alle banche. Altrimenti rischiamo di avere pensionati senza pensione e giovani lavoratori senza stipendio. Il sindaco Bucci ha deciso di fondere Atp e Amt e sostiene di poter gestire il bacino metropolitano in house. Un’operazione di assai dubbia praticabilità che richiederebbe fondi ben più ingenti. Com’è possibile che allora non si riescano a trovare le risorse per garantire il ricambio degli autisti? Ci auguriamo che la Giunta trovi tempestivamente le risorse per difendere il fondino Tpl, scongiurando il ricorso allo sciopero”.