Quantcast
Blucerchiati in prestito

Sampdoria: i giovani in prestito

Settimana di buoni minutaggi per tanti, sfruttando i doppi impegni settimanali

Baumgartner - Primavera Sampdoria

Genova. L’espulsione del brasiliano Felipe, dopo appena venti minuti di partita fra Roma e Spal, oltre al team estense, l’ha pagata anche Federico Bonazzoli, che era stato schierato nell’undici titolare da mister Semplici, costretto poi ad un cambio forzato, per riequilibrare l’assetto tattico della squadra, che comunque alla fine, ridotta in dieci, ha dovuto subire il 3-1 dei giallorossi.

In Serie B, buona prestazione di Lorenco Šimić, nell 1-1 fra Empoli e Novara, col giovane croato che, col ritorno di Romagnoli, è stato schierato da Vivarini in un ruolo a lui più congeniale (a destra, nel trio dei difensori) e si quindi potuto muovere con maggior disinvoltura, sia in fase di contenimento, che offensiva; inoltre, col suo ‘calcio lungo’, ha spesso cercato il lancio per le punte… Insomma, una partita più che sufficiente.

All’estero, niente male la settimana spagnola di Bambo Diaby, che oltre ad essere stato in campo una settantina di minuti, nel match che il Peralada ha impattato 0-0 con l’Ebro, ha debuttato, in Coppa del Re, tra le fila del Girona (di cui il Peralada funge da squadra ‘riserve’), entrando al 25°, al posto dell’infortunato Planas, venendo schierato sulla sinistra della difesa a tre della formazione catalana.

In Serie C, Giacomo Vrioni è entrato in campo ad un quarto d’ora dal termine del derby toscano, fra Pistoiese e Carrarese e il suo ingresso ha contribuito alla vittoria, in zona Cesarini, degli arancioni, andati a rete in pieno recupero con Hamlili.

Settimana fortunata anche per i ragazzi doriani in prestito all’Arezzo, che hanno sfruttato il doppio impegno settimanale (Coppa Italia e campionato), per raccogliere minutaggio. Nella sfida di Coppa contro il Livorno, Antonio Di Nardo partecipa, con un assist a Sabatino, al vantaggio degli aretini, mentre anche Roberto Criscuolo trova finalmente una maglia di ‘quelle che contano’, dimostrandosi all’altezza del compito. Superfluo scrivere che Atila Varga, fatto precauzionalmente riposare per un tempo in Coppa, ha poi sciorinato la solita bella prestazione in campionato, contro il Prato (vittoria 1-0), dando conferma del suo status di leader della difesa di mister Pavanel.

Passando a parlare dei blucerchiati livornesi, ecco che arrivano altre buone notizie… Riguardano Cristian Hadziosmanovic e Denis Baumgartner, lanciati da Sottil fra i titolari in Coppa, con Andres Ponce subentrato a partita in corso, sia pur per pochi minuti.

Chi coglie al meglio la palla al balzo, è Baumgartner (nella foto), la cui ottima prestazione in Coppa (vittoria con l’Arezzo per 2-1), induce il tecnico labronico a ributtarlo in mischia, al 65°, nella successiva sfida interna di campionato contro l’Arzachena… e lo slovacco è capace di confermarsi ancora come giocatore di prospettiva, rendendosi protagonista di due azioni da goal.

Continua a far parlare positivamente di sé, anche Maxime Leverbe, diventato ormai una pedina fissa della difesa dell’Olbia… evidentemente le lezioni di Giampaolo sono servite al giovane francese, che come al solito si spinge anche in attacco, sulle situazioni di palla inattiva, mettendo in mostra le sue doti in elevazione.

Bene pure Antonio Palumbo, che col suo Trapani batte il Catania (2-0), dando prova di saggezza tattica, abbinata a quantità e qualità… cosa che non è di tutti i centrocampisti…

Più informazioni