Quantcast
Lavoro

Rinascente, fumata nera: l’azienda non torna indietro. Genova unica chiusura della catena

L'incontro in Regione non smuove le acque

Genova. Continuano le brutte notizie per i lavoratori Rinascente. L’incontro in Regione Liguria tra Toti e i rappresentanti dell’azienda si è concluso con un nulla di fatto: nessun passo indietro per la dirigenza, che conferma le decisioni prese. La sede di Genova sarà l’unica a chiudere sul territorio nazionale

“Questo è un negozio che perde troppi soldi da troppo tempo, non possiamo permetterci di tenerlo aperto” a spiegato l’ad Cocchini al termine dell’incontro. Non sono quindi bastate le offerte degli enti locali che avevano proposto spazi molto appetibili tra i quali Porto Antico e Waterfront di Levante per far smuovere l’azienda dalla decisione che coinvolge solo il negozio di Genova.

“Ahimè Cocchini ci ha ribadito che pur apprezzando la disponibilità degli enti locali, la decisione del cda sulla dismissione del punto vendita è irrevocabile”, spiega il governatore. Regione e Comune hanno “ribadito l’assoluto interesse affinché il marchio restasse a Genova offrendo tutto il possibile sostengo di amministrazione regionale e comunale – prosegue Toti – compresa la disponibilità a ricollocare il grande magazzino in una nuova sede. Abbiamo anche sottolineato il trend positivo che la Liguria sta vivendo in questo periodo, a partire dalla grande affluenza turistica e dalle potenzialità che arriveranno dal completamento delle nuove grandi infrastrutture”.

Adesso i sindacati chiedono una soluzione agli enti locali che non sia quella della ricollocazione in luoghi e modi non ancora definiti che propone oggi l’azienda, l’ipotesi infatti è qeulla di mantenere un centro commerciale delle stesse dimensioni che possa occupare i circa 100 lavoratori tra dipendenti diretti e indiretti: “Adesso cercheremo di trovare degli acquirenti per questa superficie che noi comunque vogliamo mantenere con un brand di livello”, ha concluso Edoardo Rixi.

leggi anche
assemblea rinascente
Argomento
Rinascente, domani assemblea dei lavoratori. “Chiediamo rispetto, non siamo dei pacchi da spostare”
rinascente
Il commento
Crisi Rinascente, Luca Pastorino: “Iniziò con rifiuto Biasotti a trasferimento in piazza De Ferrari
Saldi
Continua la trattativa
Rinascente, sciopero rinviato per influenza ma i sindacati confermano la linea dura
rinascente
Commercio
Rinascente, dal consiglio comunale spunta l’ipotesi di un gruppo cinese e di un centro sportivo