Quantcast
La decisione

Rinascente, confermata la chiusura: a Genova è sciopero

Genova. I lavoratori e le lavoratrici genovesi della Rinascente oggi fanno sciopero. Dopo la doccia fredda di ieri che per bocca dell’amministratore delegato ha confermato la chiusura del punto vendita di Genova, l’assemblea convocata oggi dai sindacati nel negozio di Via XII ottobre ha “deliberato” lo stato di agitazione.

“Dopo l’assurda conferma della decisione di chiusura le lavoratrici ed i lavoratori di La Rinascente escono in sciopero”, annuncia Silvia Avanzino, sindacalista Cisl.

[tag name= ‘rinascente’]

Il grido d’allarme alle istituzioni era già stato lanciato ieri con la richiesta a Comune e Regione di un tavolo permanente per trovare una soluzione alternativa alla ricollocazione “che non convince”. I sindacati chiedono a Sindaco e Presidente un impegno “a trovare un investitore che rilevi quei 5mila m2 di superficie di vendita per salvare i 100 posti di lavoro”.

Non tutti i lavoratori infatti potranno essere ricollocati a Milano, per altri potrebbe essere avanzata l’ipotesi Cagliari, Padova e Palermo. Senza contare che si tratta di persone con una significativa anzianità, molte sono donne e tante part time.

“Questo è un negozio che perde troppi soldi da troppo tempo, non possiamo permetterci di tenerlo aperto” ha spiegato ieri l’ad Cocchini al termine dell’incontro in Regione. Recapitate al mittente le offerte degli enti locali che avevano proposto altri spazi molto appetibili tra i quali Porto Antico e Waterfront di Levante per far smuovere l’azienda dalla decisione che coinvolge in tutta Italia solo il negozio di Genova.

Più informazioni
leggi anche
Saldi
Continua la trattativa
Rinascente, sciopero rinviato per influenza ma i sindacati confermano la linea dura
rinascente
Commercio
Rinascente, dal consiglio comunale spunta l’ipotesi di un gruppo cinese e di un centro sportivo