Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mariscotti a reti bianche, si avvicina l’Anpi Casassa risultati fotogallery

Nessun gol nel big match contro la Rossiglionese. Biancorossi che invece vincono e salgono a -1 dal primato. Casellese sempre più ultima; l'Atletico Quarto in zona playoff

Dodicesima giornata di campionato in Seconda categoria, Girone D che vedeva come partita di cartello, la sfida fra Mariscotti e Rossiglionese, prima contro quarta della graduatoria. Padroni di casa che arrivavano alla gara dopo una serie di vittorie importanti, bianconeri che cercano di ripartire dopo la battuta d’arresto nel recupero infrasettimanale perso 0-2 con il Carignano.

Alla fine ha prevalso la prudenza con le squadre che non sono riuscite a scardinare le difese avversarie. Un punteggio che non serve a nessuno visto che la Rossiglionese cercava il gran colpo dopo la delusione del recupero. Il Mariscotti d’altra parte rallenta il passo che fin qui è stato strepitoso. Poche squadre ne approfittano alle sue spalle, ma il dato positivo è che la difesa rossoblù si conferma la migliore del campionato.

Non molla l’Anpi Casassa che riesce a prevalere per 2-1 su un’Olimpia davvero ostica, che ha creduto almeno per una ventina di minuti di poter anche battere la seconda in classifica. Prima emozione al 40° quando Incandela si incarica di tirare un calcio di rigore assegnato dall’arbitro per fallo su Mangiapane. Il numero 9, però si fa respingere la palla da Annibaldi. Sulla ribattuta è il primo ad intervenire e infila il portiere per il gol del vantaggio.

L’Olimpia reagisce entrando con buon piglio in campo nel secondo tempo e passa al 55° con Locicero che anticipa tutti sulla ribatutta di una punizione di De Agostino e fa 1-1. Il gol partita arriva ancora sugli sviluppi di un tiro da fermo con Saracco bravo a mandare alle spalle del portiere la sfera. Per l’Anpi la vittoria significa avvicinare la vetta, ora a -1. Olimpia che invece esce dalla zona playoff in virtù della vittoria dell’Atletico Quarto.

Prosegue il buon momento del Masone che vince ancora e mette da parte punti importanti per allontanarsi dalla zona pericolosa della classifica. Contro il Pontecarrega la partita è piuttosto equilibrata, specie nel primo tempo quando alla rete di Olivieri al 21°, risponde Galletti cinque minuti dopo. I padroni di casa escono alla distanza e trovano un gol con Bambara che al 58° rimette le cose in discesa. Spinetti al 74° chiude poi i conti con un tiro che sancisce la vittoria dei valligiani.

Vittoria larghissima del Campi che manda ko la Casellese con ben 7 reti. Biancoblù che paiono sempre più destinati a tornare in terza categoria, salvo un cambiamento radicale nel mercato invernale.  Partita senza storia che si chiude già nel primo tempo con i gol dell’esordiente Danovaro che va a segno al 7° e al 18°. Al 16° intanto anche Lezziero si era unito alla sagra del gol. Pintus chiude il primo tempo con il quarto gol.

Nel secondo tempo Occhipinti regala il gol della bandiera alla Casellese al 60°. Poi ancora Pintus per la doppietta personale e Danovaro che trova altre due reti per un poker unico all’esordio con la maglia del Campi che con questi tre punti fa un bel passo avanti.

Punti pesanti in palio fra Atletico Quarto e Don Bosco, anche se per ragioni diametralmente diverse. Gialloblù che puntano alle zone che contano, granata per togliersi dai bassifondi. Alla fine hanno prevalso le ragioni dei primi che hanno deciso la gara con due reti a cavallo fra i due tempi con Giordani al 40° e Converti al 51°. Pizzorno accorcia al 77°, ma la difesa dell’Atletico regge bene e porta a casa tre punti che

Ancora un pari infine per il Mele che non riesce a prevalere sul Mura Angeli e porta a casa un punto che vale comunque per restare al terzo posto. Dall’altra parte il Mura può dirsi soddisfatto per un risultato che aiuta a muovere la classifica, anche se di poco. Stesso risultato fra Carignano e Bolzanetese che non si fanno male. Gialloblù dai quali forse ci si aspettava qualcosa in più vista la vittoria in settimana sulla quotata Rossiglionese, ma la Bolzanetese ha saputo soffrire e ripartire dopo il ko di sette giorni fa. Un punto che fa classifica per entrambe.