Shopping natalizio

Le baite di Mercatale piacciono a genovesi e turisti, ma la fontana nel volantino è un fake

L'immagine che ha pubblicizzato l'evento ritrae una piazza di una città non meglio definita, il mercatino natalizio di Cna chiude oggi

Genova. Le baite di montagna, i prodotti genovesi a chilometro zero, come i salumi, il pesto, l’olio o le nocciole, tanti turisti e cittadini che passeggiano in una città che mai come quest’anno si è vestita “a festa” e davanti l’acqua zampillante della fontana di piazza De Ferrari.

L’edizione numero zero di Mercatale, il mercatino natalizio organizzato da Cna nel centro di Genova, si avvia proprio oggi alla conclusione. Ma oltre a tanto apprezzamento anche una micro-polemica nata a partire dal volantino che pubblicizza l’iniziativa.

Perché nell’immagine la fontana illuminata in primo piano non è quella di De Ferrari. “Perché utilizzare una foto di una città che non è Genova?” scrivono sul gruppo Facebook Genova contro il degrado.

Intanto fino a questa sera c’è tempo per gli ultimi acquisti e le ultime degustazioni delle eccellenze del territorio ligure. Con spettacoli ed eventi: alle 16:30: Coro Lollipop e voce d’argento con la direzione artistica di Antonella Serà; alle 17:30 l’estrazione della Lotteria del Mercatale; dalle 18 gran finale con lo showcooking “Il pranzo di Natale” a cura del gruppo di amici ristoratori genovesi “Punto e basta”. I cuochi protagonisti in piazza saranno: Matteo Costa (Le cicale in città), Matteo Losio (Trattoria Bruxaboschi), Cristiano Murena (Murena Suite), Alessandro Massone (il Rosmarino), Federico Bisso (Da u Vittorio – Recco), Luca Gesmundo (Vapensiero), Claudio Ecca (Mille e una notte), Paolo Ferralasco (Zupp) e Andrea Alemanno (Ristorante Gaia).

Più informazioni