Quantcast
Martedì 5 dicembre

“La partita con papà”, i detenuti di Marassi potranno giocare a calcio con i loro figli all’interno del carcere

L'iniziativa organizzata dall'associazione Bambini senza sbarre e promossa dal ministero della Giustizia

Carcere Marassi

Genova. L’appuntamento è domani, martedì 5 dicembre, alle 16: questa l’ora del calcio d’inizio per una partita molto particolare che si giocherà all’interno della casa circondariale di Genova Marassi. Tutto pronto per la terza edizione de “La partita con papà”, organizzata dall’associazione Bambinisenzasbarre con il sostegno del ministero della Giustizia (dipartimento dell’amministrazione penitenziaria) in tutela dei diritti dei bambini figli di genitori detenuti.
 
L’iniziativa vede coinvolti i bambini (100mila ogni anno) che entrano in carcere per vedere giocare i loro papà detenuti. La partita con papà è infatti una manifestazione a livello nazionale all’interno della campagna “Dona un abbraccio”.

Bambinisenzasbarre Onlus difende i diritti dei bambini
. È impegnata nella cura delle relazioni familiari durante la detenzione di uno o entrambi i genitori, nella tutela del diritto del bambino alla continuità del legame affettivo e nella sensibilizzazione della rete istituzionale e della società civile. Membro della direzione della rete europea Children of Prisoners Europe (COPE) con sede a Parigi e membro consultivo del Consigio Economico e sociale delle Nazioni Unite, ECOSOC. E’ presente in Italia da 15 anni, con attività di formazione e di ricerca in collaborazione con le Università e il Ministero di Giustizia.

Più informazioni