Commento

G8 di Genova, Fratoianni (Sinistra Italiana): “Dirigenti condannati vengono promossi”

diaz

Roma. “Quello che si temeva nell’estate scorsa si sta piano piano concretizzando: gli alti dirigenti delle forze dell’ordine condannati per i depistaggi, le menzogne, le infamie compiute nei drammatici giorni del G8 di Genova nel 2001 tornano ad assumere incarichi di direzione negli apparati dello Stato. Evidentemente a questo governo non bastano le prove, le sentenze della giustizia italiana, le inchieste giornalistiche, le condanne e i durissimi giudizi delle corti europee”.

Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, in relazione alle notizie sul nuovo
incarico assunto alla Dia da Gilberto Caldarozzi.

Scaduti i cinque anni di interdizione ai pubblici uffici, l’ex capo della Sco (sezione criminalità organizzata) nel luglio scorso è stato nominato Vice direttore tecnico operativo della Direzione Investigativa Antimafia.

Per la Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo, Gilberto Caldarozzi è uno dei responsabili di quanto successo a Genova da parte delle forze di polizia, e le successive indagini. Fatti che per la Corte di Cassazione gettarono “discredito sulla Nazione agli occhi del mondo intero”.

leggi anche
g8 diaz
Memoria corta
G8, Caldarozzi, condannato per falso, torna in servizio e “fa carriera”. Minniti lo nomina vice direttore della Dia