Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella in trasferta ad Ascoli, Diaw: “Non possiamo fermarci alla vittoria col Bari” risultati

Appuntamento domani alle ore 15 al Del Duca

Chiavari. Rifinitura in terra marchigiana per la truppa biancoceleste alla vigilia della sfida con l’Ascoli, ex squadra di mister Aglietti.

Ecco i ventitré calciatori convocati dal tecnico chiavarese in vista della partita di domani. Portieri: Iacobucci, Paroni, Massolo. Difensori: Belli, De Santis, Brivio, Baraye, Pellizzer, Benedetti. Centrocampisti: Di Paola, Crimi, Troiano, Eramo, Ardizzone, Palermo, Cleur, Currarino. Attaccanti: Aramu, La Mantia, Mota Carvalho, De Luca, Diaw, Petrovic.

Assente Davide Luppi: gli accertamenti diagnostici a cui si è sottoposto hanno evidenziato una lesione dell’adduttore lungo destro.

La partita tra Ascoli e Virtus Entella, valevole per la 18ª giornata del campionato di Serie B, in programma domani, sabato 9 dicembre alle ore 15 al Del Duca, sarà arbitrata da Marco Piccinini della sezione di Forlì. Sarà assistito da Edoardo Raspollini (Livorno) e Domenico Rocca (Vibo Valentia); quarto uomo sarà Antonio Di Martino (Teramo).

Alla vigilia della partita parla Davide Diaw, che spesso esalta il pubblico partendo in velocità palla al piede. “Sicuramente è una delle mie caratteristiche – dichiara – e cerco di sfruttarla al meglio per metterla al servizio della squadra“.

Con il 4-3-3 gioca da esterno d’attacco. “Non è la prima volta – spiega Diaw –, prima di venire qua l’ho sempre fatto. Poi col fatto che giocavamo con la mezza punta e le due punte mi sono adattato a fare quel ruolo quando venivo chiamato in causa, però l’importante è dare sempre il massimo a prescindere dal ruolo“.

Tanta concorrenza – prosegue – fa bene all’allenamento, alla squadra, al fatto di riuscire anche, com’è successo sabato, a portare a casa punti importanti. Questo è fondamentale per noi e per tutte le squadre perché nell’arco di una stagione vengono chiamati in causa quasi tutti i giocatori e l’importante è che tutti si facciano trovare sempre pronto. Noi sappiamo che non possiamo fermarci alla vittoria col Bari perché sarebbe stupido e butteremmo via ciò che di buono abbiamo fatto. Noi andiamo ad Ascoli per fare la nostra partita e provare a vincere. Chiaramente abbiamo anche loro davanti, per cui non sarà facile, però questo è il nostro obiettivo”.