Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella battuta a domicilio, Alfredo Aglietti: “Giornata storta sotto tanti punti di vista” risultati

Davide Brivio: "Partita decisa da episodi". Michele Pellizzer: "Le occasioni le abbiamo create, siamo stati abbastanza sfortunati"

Chiavari. Prima sconfitta per la Virtus Entella dal ritorno di Alfredo Aglietti, dopo una vittoria e quattro pareggi. Al Comunale di Chiavari la Salernitana si è imposta per 2 a 0.

Oggi è stata una giornata storta sotto tanti punti di vista – commenta Alfredo Aglietti – perché comunque avevamo iniziato anche bene, i primi dieci o quindici minuti potevamo già sbloccare la partita su un paio di situazioni e non ci siamo riusciti, poi la partita si è riequilibrata, la Salernitana è venuta fuori, ha trovato questo gol anche un po’ casuale e noi lì abbiamo perso il filo, un po’ di fiducia, un po’ di convinzione. Sicuramente il rigore poteva raddrizzare la partita e presentare un secondo tempo diverso, anche se nel secondo tempo abbiamo avuto le nostre occasioni per pareggiare prima del 2 a 0 ma non ci siamo riusciti. Una giornata effettivamente storta, perché abbiamo avuto tante occasioni: potevamo giocare anche due o tre giorni e non saremmo riusciti a segnare. Concentriamoci sulla partita di giovedì prossimo; sicuramente questa sconfitta lascia un po’ l’amaro in bocca perché per noi questa partita era molto molto importante, però sappiamo che il campionato è duro, difficile. Magari quello che abbiamo perso oggi lo dobbiamo andare a riprendere da un’altra parte, a partire da Frosinone giovedì prossimo“.

Davanti avevamo poche soluzioni – ammette l’allenatore – perché anche Aramu che ha giocato da titolare oggi non è al top della condizione perché è in gruppo da poco più di una settimana. Peccato, perché sicuramente là davanti ci mancano Luppi e Nizzetto, oggi De Luca. Però non dobbiamo guardare a chi non c’è, dobbiamo guardare a chi c’è. Ero convinto che avremmo fatto una buona partita e purtroppo il risultato non ci ha premiato, indubbiamente. Loro hanno vinto la partita con il minimo sforzo, con un po’ di responsabilità sicuramente anche nostra perché delle disattenzioni ci sono state. Dobbiamo lavorare di più e meglio per far sì che non risuccedano perché andare sotto in questo campionato è un problema da dover risolvere”.

“Parlerò coi ragazzi, perché avevamo approcciato bene alla partita, facendo quello che dovevamo fare. Poi man mano che la partita andava avanti invece di crescere si sono perse un po’ di linearità nei passaggi, di velocità. Abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo e loro sono ripartiti, forse abbiamo perso anche un pizzico di fiducia e indubbiamente abbiamo dato coraggio alla Salernitana. Il gol e successivamente il rigore sbagliato – conclude Aglietti – hanno indirizzato la partita per quello che è stato il finale, con tanto rammarico e zero punti“.

Il difensore Davide Brivio commenta: “È stata una partita strana, è stata decisa da episodi. Loro hanno trovato il gol, noi abbiamo sbagliato il rigore e poi nel secondo tempo abbiamo commesso un errore, però fa parte del gioco del calcio. Nonostante tutto abbiamo avuto anche oggi le nostre occasioni. Purtroppo, secondo me, oggi potevamo stare qua anche fino a domani ma non segnavamo; non abbiamo avuto il giusto appeal per questa partita, anche perché avevamo la consapevolezza che potevamo far risultato giocando in casa ma purtroppo non è stato così. Testa a giovedì che è una partita importante e difficile. Dobbiamo cancellare subito questa partita, ripartire da domani“.

“Come abbiamo visto, è entrato Mattia ad Ascoli e abbiamo segnato – prosegue -. Secondo me abbiamo una rosa competitiva; quelli che subentrano agli altri nostri compagni fanno bene, l’hanno dimostrato. L’unica cosa che posso garantire è un gruppo unito e penso che si sia visto in tutte le partite. Poi purtroppo in questo momento sta girando così, però le occasioni le abbiamo; dobbiamo concretizzare di più, dobbiamo avere quella voglia e quella cattiveria in più che magari ci è mancata oggi“.

Michele Pellizzer afferma: “Eravamo partiti abbastanza bene, rispetto ad Ascoli abbiamo fatto un buon passo in avanti, però non eravamo quelli della partita col Bari. La partita è stata abbastanza equilibrata e abbiamo preso gol su un calcio d’angolo, è stata un’occasione abbastanza sporadica della Salernitana. Abbiamo avuto la possibilità di agguantare il pareggio con il calcio di rigore, però ci può stare l’errore e inconsciamente ci ha un po’ tagliato le gambe. Nel secondo tempo siamo ripartiti bene e sul nostro momento migliore abbiamo preso il 2 a 0 che non ci voleva. Le occasioni le abbiamo create, siamo stati anche abbastanza sfortunati perché il portiere ha fatto veramente dei miracoli. Dobbiamo ripartire, riguardar gli errori e partire carichi per andare a fare un’ottima partita a Frosinone”.

“Purtroppo questo campionato vive di episodi – spiega il difensore -, lo abbiamo visto oggi, sia in attacco sia in difesa. Dobbiamo limare anche noi dietro gli errori; loro hanno fatto due o tre tiri e hanno fatto due gol. Noi per fare gol abbiamo fatto un sacco di occasioni e non è bastato. Questo campionato lo dimostra, dobbiamo essere più bravi e già da domani mattina dobbiamo pensare a Frosinone. Il campionato è veramente equilibrato, abbastanza livellato e ce la possiamo giocare con tutti“.