All'attacco

Domani lo sciopero dei lavoratori di supermercati e centri commerciali, Coop: “Garantiamo apertura”

Il gruppo attacca: se il rinnovo del contratto non c'è stato è perché una sigla sindacale non accetta di introdurre una norma anti assenteismo

ipercoop savona gabbiano

Genova. I punti vendita di Coop in tutta la Liguria resteranno aperti nonostante lo sciopero indetto dai sindacati dei lavoratori della cooperative e gruppi delle gdo, grande distribuzione organizzata. Lo scrive lo stesso gruppo in una nota: “Coop si impegna ad assicurare il regolare funzionamento dei negozi per non creare disagi a soci e clienti nel fine settimana che precede il Natale e per garantire la libertà di lavorare al personale che non intende aderire allo sciopero”.

La protesta è stata indetta dalle cooperative di consumo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro per salvaguardare la propria capacità competitiva e difendere l’occupazione ma dalla direzione di Coop attaccano: “Un sindacato diviso, nella forma e nella sostanza, incapace di produrre una proposta unitaria, non consente di farlo.
La trattativa per il rinnovo, infatti, si è arenata sulla indisponibilità di una organizzazione sindacale a introdurre anche in Coop la normativa di contrasto all’assenteismo opportunistico già introdotta e rinnovata ovunque”.

Lo sciopero è stato indetto da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil

leggi anche
sciopero grande distribuzione
Lavoro
Grande distribuzione, il 22 giornata di sciopero. L’appello ai consumatori “Non andate a fare acquisti”
spesa carrello supermercato
La protesta
22 dicembre, sciopero sotto l’albero per i lavoratori delle grandi catene del commercio
Bruco, il degrado del fratello minore
La protesta
Sciopero sotto l’albero per supermercati e grandi catene, acquisti di Natale a rischio disagio

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.