Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Contestazioni e tafferugli al comizio di Salvini, chiuse le indagini: 14 manifestanti verso il processo foto

Sono accusati di resistenza a pubblico ufficiale, imbrattamento, getto pericoloso di cose e travisamento.

Più informazioni su

Genova. Il sostituto procuratore Patrizia Petruzziello ha chiuso le indagini per i tafferugli scoppiati nella zona del teatro Carlo Felice il 26 maggio 2015 quando il segretario della Lega Nord Matteo Salvini venne a chiudere la campagna elettorale della Lega Nord in vista delle elezioni regionali.

In quell’occasione, al termine di un corteo a cui parteciparono circa 300 manifestanti, a causa di un “buco” nel cordone di sicurezza disposto dalle forze dell’ordine a protezione del comizio di Salvini in largo Pertini, un gruppo di manifestanti tentò di raggiungere la zona del palco.

Il video della contestazione:

Quattordici manifestanti, riconosciuti dalla Digos grazie alle immagini della scientifica, sono accusati a vario titolo di resistenza a pubblico ufficiale, imbrattamento, getto pericoloso di cose e travisamento.