Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cambio ancora al vertice: l’Athletic si riprende il primato risultati

Gialloverdeneri che sfruttano i ko delle rivali e ritornano soli al comando. Little Club in gran forma

Campionato ricco di emozioni quello di Promozione girone B, grazie soprattutto ai continui cambi al vertice della classifica fra le tre squadre che al momento sono protagoniste. Proprio questa alternanza al comando fra Baiardo, Athletic Club e Rivasamba, ha consentito ad altre squadre di rientrare in corsa avvicinandosi progressivamente al gruppetto di fuggitive.

La nuova capolista ha i colori verdegiallonero ed è l’Athletic Club che contro la Ronchese, in casa, partiva nettamente favorita, ma che alla fine deve ringraziare un calcio di rigore giunto al 57° trasformato da Grezzi, che si rivela decisivo per strappare i tre punti ad una Ronchese combattiva che ha mostrato segnali di ripresa.

Se l’Athletic fatica, ma comunque trova il risultato, il Baiardo lascia il passo al Cadimare che sbanca lo “Strinati” al termine di una partita ricca di gol ed emozioni. Ospiti che iniziano aggressivi ed all’8° passano in vantaggio con una rete fortunosa: Gasti colpisce male un rinvio che colpisce la punta Rossetti. Valenti è fuori posizione e non può salvare l’incredigile vantaggio dei bianconeri. In realtà il vantaggio è meritato e lo si vede nei minuti seguenti durante i quali il Cadimare continua il suo forcing offensivo, ma Valenti tiene in vita i suoi con un paio di parate provvidenziali.

Nulla può, però l’estremo difensore neroverde al 23° sulla punizione di D’Imporzano che supera la barriera ed entra in porta per lo 0-2 spezzino. Il gol scuote i padroni di casa che si ricordano di essere una delle migliori del girone. Allora il Baiardo riprende in mano il gioco attacca forte e si guadagna un rigore cinque minuti dopo con Rosati. Dal dischetto Provenzano accorcia le distanze. Ma i padroni di casa  hanno fretta, neanche il tempo di riprendere il gioco e Poggi pareggia al 29°.

La gara resta poi in equilibrio con il Cadimare che dopo il passaggio a vuoto torna a giocare ed il Baiardo che attacca, pur senza trovare il guizzo ferale. La gara si sblocca definitivamente al 72° quando Conti anticipa tutti su un cross dalla fascia, e di testa la mette dove Valenti non arriva. Sarà la rete decisiva che costa la quarta sconfita per il Baiardo, ma anche il primo posto.

Aria di derby al “San Rocco” di Recco con il big match Golfo Paradiso – Rivasamba. Ospiti chiamati a difendere il primo posto, locali che al contrario hanno bisogno urgentemente di un cambio di marcia per cercare di non perdere il treno dei primissimi posti. I recchelini sono più in palla da subito, ma le occasioni sono poche nel primo tempo con i portieri che parano senza grossi problemi i timidi tentativi avversari.

Nella ripresa sale in cattedra Zucca che al 57° serve su punizione Busi, il quale di testa non sbaglia e batte Torre. Al 73° è lo stesso numero 10 che ancora da fermo è decisivo, stavolta come goleador. Palla in rete e i sestresi devono arrendersi pur tentando di riaprire la gara più volte.

Vola il Little Club che dal cambio in panchina non si è più fermato praticamente ed ha espugnato anche il difficile campo del San Cipriano. La partita sostanzialmente si decide nel primo tempo. Il primo gol di Akkari è una gran giocata del numero 10 che salta due avversari e piazza il pallone dove Coppello non può far nulla. Il raddoppio giunge al 21° su rigore che Vignolo si procura abilmente. Dal dischetto ancora Akkari non sbaglia e fa 0-2. L’espulsione di Friedman al 34° complica ulteriormente le cose per i padroni di casa che non riescono a reagire all’impeto rossoblù.

Nella ripresa la partita rallenta grazie ad un Little Club che gestisce il rassicurante vantaggio, poi al 60° lampo del “solito” Akkari che dalla lunga distanza chiama alla respinta Coppello, sulla quale si avventa Gatto che fa 0-3. Il tabellino si completa al 73° con il gol di Terribile che di potenza infila la porta biancoceleste.

Ko interno anche per la Goliardicapolis che cede alla Forza e Coraggio tre punti importanti vista la classifica. Infatti una vittoria avrebbe consentito ai genovesi di allontanarsi dalla zona playout ed anzi di andare a ridosso di quella playoff. Invece è accaduto l’esatto opposto. Primo tempo in cui le squadre attaccano, ma non sfondano fino al 40° quando Pesare porta in vantaggio i suoi. La risposta dei blugranata è affidata a Sattin che quattro minuti dopo fa tutto da solo e batte Mozzachiodi.

Al rientro in campo dopo l’intervallo, però gli ospiti approcciano meglio e sono reattivi da subito. Al 57° nuovo vantaggio biancorosso con una brutta papera di Briola che si fa passare il tiro di Laudicina fra le gambe. Ancora una volta, però i genovesi sono bravi a reagire e ad ottenere nuovamente il pari con Molinari che su calcio d’angolo svetta e gira a rete. All’80° poi Incerti entra in area, ma viene messo giù da Selimi. Dal dischetto va Raso che spara alle stelle. La legge del gol si palesa subito. Tre minuti dopo infatti è la Forza e Coraggio a beneficiare di un rigore e Campagni non sbaglia, siglando il definitivo 2-3.

Prosegue il momento positivo del Real Fieschi che dopo aver battuto il Golfo Paradiso, si prende anche lo scalpo della Don Bosco e si mantiene distante dalle acque profonde in cui sta navigando proprio la società salesiana. I gol arrivano in apertura e chiusura con Cuneo al 10° ed il rigore di Gandolfo al 94°. Infine vittoria di misura per il Real Fiumaretta sul campo dell’Ortonovo: decisiva la rete di Ragonesi, mentre è stata rinviata Magra Azzurri – Casarza.