Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Autorità portuale, ultimo tassello dell’unificazione Genova-Savona. Spinelli “prende” l’idroscalo

Il Comitato di Gestione ha approvato oggi l'armonizzazione delle contrattazioni dei dipendenti della nuova ADSP del Mar Ligure Occidentale

Genova. Il Comitato di Gestione ha approvato oggi l’armonizzazione delle contrattazioni dei dipendenti della nuova ADSP del Mar Ligure Occidentale, ultimo tassello a completamento del processo di unificazione tra le ex Autorità portuali di Savona e Genova. Dopo l’approvazione della nuova pianta organica, si chiude così entro i termini previsti uno dei compiti imposti dalla riforma dei porti che, un anno fa, ha istituito le Autorità di Sistema.

L’ADSP del Mar Ligure Occidentale può chiudere, quindi, il suo primo anno di vita traguardando gli obiettivi connessi all’unificazione dei due porti di Genova e Savona: il documento unico di programmazione economica, la riorganizzazione aziendale e il piano operativo complessivo degli investimenti.

Nel corso della riunione, è stato rilasciato anche il parere positivo al subingresso parziale della Spinelli s.r.l. nella concessione demaniale marittima precedentemente in capo al Terminal Rinfuse Genova s.r.l. per l’utilizzo di una superficie di circa 14.500 mq presso il Ponte ex idroscalo.

L’istanza era stata presentata ad inizio 2017, in accordo con TRGE, in virtù del costante aumento dei traffici del gruppo Spinelli che ha anche evidenziato le previsioni di un ulteriore cxrescita delle sue movimentazioni nei prossimi anni e presentando un piano di impresa che attesta investimenti per circa 8 milioni di euro.