Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Vivo in una giungla, dormo sulle spine, l’integrazione passa dal teatro Cargo

Genova. Dopo il debutto al 51° Festival di Borgio Verezzi e la riprese al Teatro Duse, il nuovo spettacolo di Teatro Cargo Vivo in una giungla, dormo sulle spine venerdì 24 novembre, alle ore 21, va in scena al Teatro del Ponente. Lo ha scritto e diretto Laura Sicignano, che per la stesura si è avvalsa della collaborazione di Shahzeb Iqbal, sui cui racconti personali è ispirata la trama.

Gli interpreti sono Amanda Sandrelli, Luchino Giordana e Alessio Zirulia. Lo spettacolo, prodotto da Il Teatro delle Donne- Centro Nazionale di Drammaturgia e Teatro Cargo, è in tournée nella Stagione 2017/2018. Il testo è stato presentato nel programma delle “Letture europee” svolte al Teatro Aleksandrinkj di San Pietroburgo nel dicembre 2015. Ha vinto il Premio alla Traduzione “Antoine Vitez” a Parigi nel 2015 e il Premio Inedito 2016 al Salone del Libro di Torino 2016. È arrivato in finale al Premio Fratti 2016. È tradotto in inglese, francese, tedesco russo.

Con Vivo in una giungla, dormo sulle spine prosegue il progetto di Teatro Cargo iniziato nel 2011 con un gruppo di giovanissimi rifugiati giunti in Italia dall’Africa e dal Medio Oriente, dopo essere sopravvissuti a drammatici viaggi, decisi al colmo della disperazione per fuggire da guerre e persecuzioni. Laura Sicignano ha creato tre spettacoli – L’Odissea dei ragazzi, Bianco&Nero, Compleanno afghano – scritti con loro, recitati con loro, accanto ad attori professionisti. Ora siamo arrivati all’ultima tappa di questo emozionante dialogo.