Quantcast
Promozione girone b

Vince il Baiardo, rispondono presente Athletic e Rivasambarisultati

Nella decima giornata stecca in testa solo il Golfo Paradiso, punito da un cinico Real Fiumaretta. Vittoria importante della Goliardicapolis

Varie Sport

L’Angelo Baiardo vince contro il San Cipriano una gara molto difficile e mantiene il primo posto nel campionato di Promozione Girone B. Per i neroverdi arriva un cliente scomodo che gioca senza timori in cerca di punti per dare una direzione più chiara alla propria stagione. I biancocelesti infatti sin qui hanno disputato un campionato dalle prestazioni altalenanti.

Primo tempo equilibrato con il Baiardo che ha la prima occasione, ma il tiro di Provenzano trova pronto Scala. Ghiotta invece la palla che Merialdo calcia fuori al 40° da due passi, neroverdi spreconi, ma che comunque passano ad un minuto dalla fine della frazione: cross dalla fascia, Angotti sbuca e infila il portiere avversario. Al rientro in campo i padroni di casa raddoppiano alla prima proiezione offensiva: Provenzano porta palla in area, salta netto Sciacchetano che lo mette giù. Rigore che Mossetti non sbaglia ed al 49° il Baiardo va sul 2-0.

Gli ospiti hanno cinque minuti dopo, l’occasione per accorciare, ma Raiola da pochi centimetri di testa manda alto incredibilmente. Dopo una bella conclusione di Mossetti, entrato alla grande, che sfiora l’incrocio dei pali, i biancocelesi accorciano effettivamente con Duman appena subentrato. La palla viene messa in area su calcio d’angolo, un rimpallo favorisce il giocatore del San Cipriano che spara in rete dall’area piccola. Il San Cipriano non riesce, però a trovare il secondo gol, anche se recrimina per un intervento molto dubbio su Raiola in area a tempo quasi scaduto.

Se la prima vince, le inseguitrici tengono (quasi) tutte il ritmo. Lo fa l’Athletic Club che ottiene una vittoria chiara contro il Casarza in trasferta. In un testa – coda che metteva in palio punti importanti per entrambe le compagini (ma per motivi differenti) alla fine si fanno preferire i ragazzi di Mariani con una prestazione che sa di squadra cosciente dei propri mezzi.

Dopo 28’ infatti i verdegialloneri sono già sullo 0-2 grazie ai gol di Aprile al 19° e Grezzi. Al 42° arriva la reazione dei padroni di casa che accorciano con Massaro, ma arriva poco dopo il gol di Fassone che rimette due lunghezze tra le squadre. La ripresa si gioca soprattutto a metà campo, il Casarza prova ad alzare i ritmi, mettendoci tanto cuore. Al 71° gli sforzi dei granata vengono premiati dal neoentrato Guazzi che trova il pertugio per il 2-3. L’assalto finale, però viene smorzato dalla doppietta di Fassone che giunge all’85°. Finisce 2-4 e l’Athletic rilancia la sfida alla testa della classifica.

Bene anche il Rivasamba che torna a vincere dopo il passo falso di sette giorni fa contro il Little Club. I sestresi mandano al tappeto la Don Bosco che non regge l’urto contro una delle squadre candidate alla vittoria del torneo, ma soprattutto trovano un Marasco in forma smaliante. Il calciatore di origini campane infatte sigla una tripletta che segue al gol di Foppiano, giunto all’11° che sblocca la gara. Poi è Marasco – show con le reti che chiudono virtualmente la partita nel primo tempo al 20° ed al 45°. Nella riprese poi il numero 9 arancioblù piazza la rete del definitivo 4-0 e si porta a casa il pallone. Granata fermi al penultimo posto.

Male invece il Golfo Paradiso che viene sconfitto dal Real Fiumaretta grazie ai gol di Lombardini al 47° e Valletta al 66°. Ancora una volta i biancocelesti pagano gli episodi e soprattutto le tante occasioni non sfruttate contro una squadra, quella levantina, brava a soffrire nel primo tempo per poi colpire nei momenti cruciali del match. Per i recchelini si allontana il primo posto, ora a 6 punti, mentre alle sue spalle si avvicina il Magra Azzurri che non riesce a sfruttare appieno la debàcle dei biancocelesti.

Gli spezzini infatti vengono fermati sull’1-1 dal Real Fieschi che va sotto al 7° grazie a Salku bravo a battere Pozzo con una bella azione personale. Nel secondo tempo i biancoblù premono e pareggiano al 65° con Mangini che risolve una mischia in area.

Vittoria all’inglese per la Goliardicapolis che ottiene tre punti pesanti nello scontro diretto contro il Cadimare. Dopo un primo tempo equilibrato e lento, i genovesi passano in vantaggio al 61° con una gran conclsione di Sattin che si infila sotto l’incrocio.Il raddoppio è di Incerti che trova impreparato Pieri, estremo difensore dei locali. Il Little Club ottiene la seconda vittoria di fila grazie al gol di Corallo ad inizio ripresa nel derby rossoblù contro la Ronchese. I valligiani non riescono più a rientrare in gara,  e incassano la quinta sconfitta che li condanna a restare all’ultimo posto. Si fa invece interessante inece la graduatoria dei grifoni.

Infine vittoria chiara e travolgente dell’Ortonovo nel derby spezzino contro il Forza e Coraggio. L’avvio è emozionante con Mozzachiodi, portiere locale che pare un rigore a Verona al 7°. Tre minuti dopo Cantoni porta in vantaggio i biancorossi, ma cinque minuti più tardi Rosati rimette tutto in parità. Nel secondo tempo ancora Rosati a segno su calcio di rigore al 55° apre le danze per l’Ortonovo che poi trova con Verona la rete della sicurezza e dilaga nel finale con una rete a testa per i due Cucurnia.

leggi anche
fabio molinari
La rinascita
Goliardica, Fabio Molinari: “Il valore della squadra è uscito allo scoperto”