Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sicurezza, presidio Siap per chiedere più risorse. Pastorino: “Protesta legittima”

Più informazioni su

Genova. Presidio del sindacato di polizia, Siap, sotto la Prefettura di Genova, per chiedere “più risorse economiche, umane e strumentali da destinarsi alle forze di Pubblica Sicurezza”.

E stamani il consigliere regionale di Rete a Sinistra / LiberaMente Liguria Gianni Pastorino ha partecipato alla protesta “giusta e legittima”.

“Un’idea che guarda avanti, non solo a tematiche sindacali, ma soprattutto a un concetto moderno di sicurezza che fa della prevenzione e del controllo mirato del territorio uno dei tratti caratterizzanti – dichiara Pastorino -. Tutto questo, però, non è realizzabile se non si decide di investire. Chi parla di sicurezza senza prevedere risorse strumentali e di personale, in realtà sta raccontando frottole alla gente. E ha in testa modelli repressivi, violenti, che non sono in grado di portare reali benefici alla popolazione e del tutto superati nei Paesi europei più avanzati: sparate securitarie del tutto inutili”.

“Positiva la partecipazione del Capo della Polizia alla conferenza regionale sulla sicurezza, tenutasi ieri a Genova: dimostrazione che la situazione in Liguria è delicata, con un evidente peggioramento della qualità della vita e una percezione del disagio in crescita preoccupante – commenta Pastorino -. È quindi necessario rilanciare progetti seri e integrati sulla sicurezza, che vedano il pieno coinvolgimento dei Prefetti e di tutte le forze in campo, valutando un riequilibrio delle iniziative istituzionali sul territorio. E, al tempo stesso, bisogna rafforzare le attività di intelligence: impensabile che la media del personale di PS impiegato per le indagini raggiunga a malapena il 10%”.