Quantcast
In rianimazione

San Martino, la mamma investita a Casarza lotta ancora tra la vita e la morte

Si attende l'esito della nuova tac

Ospedale San Martino, monoblocco

Genova. Michela Figone, la donna che ieri è stata investita da un’Ape a Casarza ligure mentre attraversava sulle strisce con la figlioletta di sei mesi, è ancora ricoverata nel reparto di rianimazione del Monoblocco al San Martino, sospesa tra la vita e la morte.

Mamma di tre bimbe, 41 anni,  con un gesto istintivo ieri mattina in via Annuti ha salvato la sua piccola spingendo via la carrozzina, per evitarle l’impatto con l’Ape. Non è riuscita però a scansarsi in tempo. L’urto è stato drammatico: ha riportato un importante trauma cranico ed è stata trasportata in codice rosso in elisoccorso all’ospedale genovese, dove poi, sempre ieri, ha subito un delicato intervento chirurgico.

Al momento è ancora in pericolo di vita. Mentre si moltiplicano i messaggi di vicinanza e solidarietà, si attende l’esito della nuova tac.

Più informazioni
leggi anche
Il nuovo mezzo per l'elisoccorso
Elisoccorso
Casarza, donna investita da un’Ape: grave al San Martino
pronto soccorso san martino
Casarza
Ancora grave donna investita da Ape: ha salvato figlioletto spingendo la carrozzina
pronto soccorso san martino
Dita incrociate
Sta meglio la mamma investita a Casarza, aveva salvato la figlia spingendo via il passeggino