Quantcast
Ducale news

Ridisegnare insieme la Genova di Domani, al Ducale gli stati generali dell’Economia

Dall’industria ad alta tecnologia a porto e logistica, alle infrastrutture, al commercio, che racchiude anche turismo e cultura. Sono questi i quattro macrotemi che saranno al centro degli Stati Generali dell’Economia, organizzata per il 29 novembre, a Palazzo Ducale.

Genova. Dall’industria ad alta tecnologia a porto e logistica, alle infrastrutture, al commercio, che racchiude anche turismo e cultura. Sono questi i quattro macrotemi che saranno al centro degli Stati Generali dell’Economia, organizzata per il 29 novembre, a Palazzo Ducale.

L’obiettivo del Comune di Genova, regista di questo incontro e’ particolarmente ambizioso. “L’obiettivo cardine è quello di ripopolare la città – spiega l’assessore allo sviluppo economico, Giancarlo Vinacci – per cui è necessario attrarre investitori e creare posti di lavoro, da cui si genera un aumento dei consumi e la ripartenza del mercato immobiliare. Bisogna riportare a Genova, non dico tutti i 200 mila abitanti che negli ultimi 30 anni sono andati via, ma dobbiamo sicuramente creare le condizioni perché molti possano decidere di ritornare”.

Un tavolo, destinato a diventare permanente, che vedrà unite istituzioni, mondo produttivo, categorie e sindacati. Una grande occasione di rilancio,quindi, che vede sedute allo stesso tavolo tutte le istituzioni, le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali. “Sarà un momento in cui tutti diranno come vorrebbero la città nel medio e lungo periodo – prosegue Vinacci – ma dovranno anche dire che cosa si impegnano a fare per raggiugnere questi risultati”.

“Sulla base di questo, avvieremo un tavolo permanente con gli stessi soggetti La città, dopo tanti anni di in cui è stato fatto molto poco, ha bisogno che tutte le forze siano unite per dare indicazioni su dove vogliamo andare: stare dall’altra parte è molto facile, invece questa volta siamo tutti seduti allo stesso tavolo”.

Un occasione di confronto, quindi, ma anche di ascolto. “Ricalcando il programma elettorale, caratterizzato dall’ascolto dei cittadini – ha spiegato il Vice Sindaco, Stefano Balleari – ascolteremo anche i player che possono darci suggerimenti per far tornare Genova protagonista dell’economia”.