In grande

Richard Branson (e Boy George), cerimonia-spettacolo a Fincantieri per la nave da crociera Virgin

Il fondatore del maxi-gruppo è entrato in scena calato da una gru, quella "impostata" ieri è la prima di tre unità

Genova. Vi stupiremo con effetti speciali. Sembra essere questa la promessa di Richard Branson, fondatore del gruppo Virgin, arrivato ieri sera alla Fincantieri di Sestri Ponente per salutare l’inizio della costruzione di una delle tre navi da crociera che il gruppo cantieristico realizzerà per Virgin Voyages. Branson, per entrare in scena, si è niente poco di meno che calato da una gru.

Serata spettacolo sulle banchine del cantiere genovese, cui ha preso parte anche la popstar Boy George (uno dei primi cantanti prodotti da Virgin), per celebrare un rito tradizionale della marineria: la saldatura di una moneta nella chiglia della futura nave.

Quella impostata a Sestri Ponente sarà la prima di 3 unità gemelle da 110.000 tonnellate di stazza lorda, 278 metri di lunghezza e una capacità di 2.700 passeggeri in 1.400 cabine (l’85% delle quali con balcone vista mare), e sarà consegnata nel 2020, mentre le altre due navi da crociera seguiranno nel 2021 e 2022. Le prime crociere possono essere prenotate da oggi. Il nome della nave sarà scelto con un concorso online.

Durante la serata Alberto Maestrini, direttore generale di Fincantieri, ha ribadito l’impegno della società a consolidare la vocazione crocieristica del cantiere di Sestri Ponente, nonostante le difficoltà logistiche dovute alla conformazione dello stabilimento. Hanno partecipato all’impostazione della nave anche – tra gli altri – il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il sindaco di Genova Marco Bucci.