Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pro Recco, Vladimir Vujasinovic: “La squadra mi è piaciuta, comprensibile un breve rilassamento” fotogallery

Il prossimo turno sarà il più duro: "Vincere a Szolnok lo può fare solo una grande squadra"

Genova. Al termine della partita vinta con lo Steaua Bucarest per 15 a 6 parla Vladimir Vujasinovic.

Vladimir Vujasinovic

La giornata è stata caratterizzata da due risultati a sorpresa: il pareggio dell’Eger e la sconfitta dello Szolnoki. “Quando si guardano i roster sembra che tre squadre, noi, Eger e Szolnoki, hanno qualcosa in più – commenta l’allenatore recchelino – però quando giochi fuori casa nessuno ti regala niente. Si sa già da anni, non è la prima stagione che succedono cose del genere. Bisogna essere sempre concentrati, andare a preparare le partite, andare a fare i punti fuori casa“.

La squadra ha avuto un passaggio a vuoto solamente nella seconda frazione di gioco. “Oggi mi sono piaciuti specialmente il primo, terzo e quarto periodo: abbiamo fatto una bellissima gara. Abbiamo avuto un calo dopo il 5 a 0, dopo il gol di Filipovic ma è anche normale che la squadra si rilassi un attimo. Penso che dal terzo tempo in poi abbiamo reagito alla grande e fino alla fine abbiamo giocato più seri possibile”.

Il prossimo impegno sarà il più duro: la Pro Recco sarà ospite dei campioni in carica. “Quest’anno, al di là di infortuni, giocatori che giocano o no, una cosa positiva è che ci sono tante partite in cui non sei strafavorito. Magari con qualche squadra parti con un po’ di vantaggio, con altre sei alla pari. Andiamo a Szolnok, squadra che nell’ultimo anno ha vinto tutto. Vincere lì lo può fare solo una grande squadra. Andiamo lì a provare a fare tre punti però se arriva la sconfitta bisogna anche imparare da quella“.