Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Patrone da record: il suo 350° gol riapre il campionato risultati

Il Mele batte la capolista Mariscotti di misura grazie alla rete del suo bomber principe. Si avvicina uno stuolo di pretendenti alla vetta

Nessun rinvio per pioggia in  Seconda categoria, girone D,  giocando di sabato si è risparmiata una buona dose dell’acqua caduta fino al giorno successivo.

 La giornata era la settima, che non ha lesinato emozioni ed ha sostanzialmente riaperto i giochi. La capolista infatti è caduta per la prima volta. Il Mariscotti viene mandato al tappeto da una vera leggenda del calcio ligure: Gian Nicola Patrone che sigla il gol partita al 42°. Evento storico dato che si tratta della 350^ rete del bomber gialloblù con una maglia che ormai lo vede come un simbolo. Proprio il Mele si rifà sotto in classifica ed entra nel novero delle società in lizza per concorrere ai rossoblù per la vetta.

Primo ko stagionale anche per l’Atletico Quarto, che viene sconfitto fra le mura amiche dal Masone che dopo un inizio difficile, pare avere ritrovato un buon passo e si toglie dalle zone calde della classifica. Partita equilibrata che si sblocca da entrambe le parti solo su calci d’angolo: al 30° passano gli ospiti con un colpo di testa di Rotunno. Nel secondo tempo il pareggio è di Guglielmoni sempre nuovamente con un incocciata su corner. La rete decisiva è di Galleti e giunge al 90° con una grande azione personale che consente al fantasista biancoceleste di mandare in paradiso la sua squadra.

Non segna moltissimo l’Anpi Casassa, o meglio dire segna quanto basta. Contro il Carignano i biancorossi giocano una buona gara difensiva, reggendo l’urto con un attacco, quello gialloblù, che prova a sorprendere in avvio Bernini e compagni. Nella ripresa arriva il gol di Incandela, bravo a trovare il varco giusto e decide la partita con la sua bella conclusione al 70°.

Prima gioia per la Casellese grazie al gol di Occhipinti al 61° che permette ai biancoblù di espugnare il “Ferrando” della Don Bosco che quindi torna in zona playout, mentre per i valligiani la vittoria può rappresentare una nuova base dalla quale ripartire. Una gara che interessava sicuramente i ragazzi della Casellese era quello del Pontecarrega a Bolzaneto. Gara che si preannunciava difficile per i biancorossoneri, ed effettivamente è stata complicata.

Avvio di partita scoppiettante con il botta e risposta fra Burgio che al 13° porta avanti i padroni di casa, e Pili che risponde al 15°. Poi alla mezzora la gara si complica per gli ospiti quando Vitale viene espulso, ma apparentemente i locali non ne approfittano e la partita prosegue su un certo equilibrio, fino al secondo tempo quando, al 60° la rete di Arvigo decide sostanzialmente la gara. Da qui qui ospiti si scoprono, e subisco appena 3’ dopo la terza rete da Carboni.

Vargiu trova l’inaspettata rete del 3-2 che ridà speranze al Pontecarrega, ma ancora Carboni e Arvigo chiudono la gara nel finale.

Tre punti importanti anche per la Rossiglionese che resta in corsa per la vetta grazie al 3-1 al Campi. La partita, però non è facile per i bianconeri che al 24° vanno sotto per la rete di Di Pietro. Primo tempo che gli ospiti giocano meglio, tenendo sovente il pallino del gioco e andando vicini al raddoppio con un paio di azioni pericolose.

Tutto cambia al rientro dall’intervallo quando i locali reagiscono, alzano i ritmi e mettono in difficoltà il Campi. I rossiglionesi, però si scoprono molto e al 51° devono ringraziare la sorte per la svirgolata di Pintus che da ottima posizione manda fuori. Cavallino tiene a galla i suoi, ma al 77° il Campi, in cerca del raddoppio per chiudere la gara, subisce l’1-1 grazie al micidiale contropiede di Minetti.

Il Campi vuole la vittoria, attacca, ma nel finale arriva la doppia beffa con il gol partita di Mirko Pastorino e il secondo squillo di Minetti. Termina 3-1 con un Campi bello, ma sprecone e una Rossiglionese cinica.

Vittoria molto pesante per il Mura Angeli che supera l’Olimpia per 2-1 e mette in cascina tre punti che aiutano non poco la classifica dei biancorossi. E dire che erano stati i biancoblù a passare a pochi minuti dalla fine del primo tempo con Cocchiere. Nel secondo tempo i padroni di casa spingono e pareggiano al 65° con Gilardi e trovano il gol decisivo a 5 minuti dalla fine con Tassistro.